lunedì 22 febbraio 2010

punto e a capo

il nostro equilibrio precario è di nuovo rovinosamente precipitato.
da una settimana momo serra le labbra di fronte alle pappe che stava moderatamente accettando. ogni tanto mangia un po' di frutta a metà mettina e qualche cucchiaino di yogurt il pomeriggio, ma ricomincia a fare le sue 7/9 poppate. la cosa non mi angustierebbe più di tanto visto che parallelamente continua con gusto ad assaggiare (quasi) tutto quello che c'è sulla nostra tavola. il problema è che ha iniziato ad avere comportamenti strani notturni. il suo primo risveglio è tra l'1.30 e le 3.00, per mangiare. poi è semisveglio e vuole stare con me, attaccato. si riaddormenta, ma solo se resta vicino a me. ergo alla soglia degli otto mesi, dopo otto mesi, appunto, di miei allattamenti notturni semi vigili, per rimettere il pupo nel suo lettino non appena finito di mangiare, con una determinazione quasi maniacale, mi ritrovo il pupo nel lettone. e non parliamo dei suoi pianti disperati e inconsolabili non appena mi perde dal suo raggio visivo.

il pediatra dice che si tratta di una banalissima regressione, molto comune nei bambini in concomitanza con i salti di crescita. e visto che inizia a gattonicchiare, che probabilmente sti benedetti dentini stanno per uscire e che dai vestiti ho notato che si è allungato, forse è proprio così. quindi non insistere con le pappe, continuare a nutrirlo col mio latte e tenerlo a tavola facendogli spiluccare qualcosa, assecondare queste necessità notturne e ricercare un equilibrio per il giorno tra vicinanza e distacchi (più o meno considerevoli).

ah! il rimedio? portare pazienza.

12 commenti:

bismama 2.0 ha detto...

Ti sembrerà strano mas è la cosa più normale del mondo. Un bimbo allattato al seno fa così.
Second ora rifiuta le pappe che amava...adora solo la frutta al pomeriggio nella quale aggiungo un pò di crema di riso...per il resto Only tetta!
Embè? Where is the problem???

Non preoccuparti...ecco perchè ti dicevo che a volte le "tabelle<" e le metodiche con i bimbi non funzionano sempre.
Stai tranquilla
baci

Ondaluna ha detto...

Accidenti. Io ho il problema opposto.
Brioscy comincia a rifiutare la tetta e praticamente ormai l'allatto solo mattina e sera. Durante il giorno provo ad attaccarla ma diciamo che mi fa il favore di "bere" un paio di ciucciate e poi si lascia distrarre dalla prima cosa con cui giocare. Where is my problem? Che per una bimba che rifiuta il biberon andare avanti solo con le pappe non è proprio il massimo. E sono terrorizzata che il mio latte sparisca. Ma non mi allarmo, e, come dici tu, porto pazienza e aspetto che la situazione si evolva. E intanto mi godo la libertà dalle poppate, che per come mi conosci, immaginerai che proprio schifo non mi fa (Tanto la notte, purtroppo, compensa il latte che non prende di giorno. Ah, dimenticavo: anche Bry la notte ultimamente si sveglia tutta pronta per giocare, ma io dopo il latte la rimetto nel lettino e lei, finora, dopo qualche minuto di gioco in solitaria col suo pupazzetto preferito, si riaddormenta)

Silvietta ha detto...

cara Caia, sono davvero impressionata dall'evoluzione di Momo ... e ammirata dalla tua forza. ti abbraccio
a presto
silvietta

extramamma ha detto...

mi sa che ha proprio ragione il pediatra, porca paletta. questi sono un po' imprevedibili: due passi avanti e tre indietro!

il fatto che assaggi cmq è il tuo bicchiere mezzo pieno :-)

MrsApple ha detto...

mmmh mamma mia... adesso che finalmente percepisco di essere agli sgoccioli di questa gravidanza quasi quasi suggerisco a Pietro di restare lì... no scherzo.... non gliela fo più!!! Quindi questa mia insonnia attuale è utilissima.... ormai sono abituata alla veglia.... anche se prima e poi temo un tracollo!!!
Eh mi sa che con 'sti figli (questi cuccioli) la pazienza serve abbondante e duratura!!!

Miks ha detto...

bene...noto che il rimedio lo hai già trovato ^_^

Il mio primo bimbo ha avuto una regressione a 10 mesi....dopo il rientro dalle ferie (dove mangiava sempre meno pappe) l'ho allattato per un mese intero (quindi dai 10 agli 11 mesi) esclusivamente col mio latte...poi ha cominciato a mangiare a tavola con noi visto che aveva quasi un anno

PaolaFrancy ha detto...

momo secondo me è un bambino molto precoce e ha voglia di saltare le tappe, cioè di passare subito a quello che mangiate voi adulti.
tu sei sua madre e, compatibilmente con quello che ti consiglia il pediatra, secondo me dovresti seguire il tuo istinto, come già stai facendo, credo.
dovresti far di tutto per non arrivare al limite con la pazienza perchè il rimedio ti è stato dato, ma non è semplice da mettere in pratica!
sei umana!
paola

MAMI ha detto...

NON TI PREOCCUPARE QUANDO AVRA' 4 ANNI ANDRA' MEGLIO ...............
LA MIA NATURALMENTE E' UNA BATTUTA POCO CONSOLATORIA.
ANCHE IN QUESTO CASO DISPENSAR CONSIGLI NON E' FACILE.....HO ALLATTATO MIA FIGLIA AL SENO FINO A 13 MESI. A SEI MESI HO INIZIATO LO SVEZZAMENTO COME DI SOLITO FAN TUTTI ED E' ANDATO TUTTO BENE FINCHE' NEL GIRO DI TRE MESI HO SOSTITUITO TUTTI I PASTI TRANNE LA COLAZIONE AL SENO CHE HA CONTINUATO FINO A 13 MESI.
QUANDO A SEI MESI NEL MOMENTO IN CUI LA PAPPA GLIELA DAVO GIA' ALLA SERA E SI SVEGLIAVA DI NOTTE PER CIUCCIARE LA TETTA (ATTENZIONE CIUCCIARE E NON MANGIARE) HO CERCATO E TROVATO LA SOLUZIONE CON
"FATE LA NANNA"
LA RAGAZZA NEL GIRO DI UNA SETTIMANA HA ACQUISITO UN CICLO DEL SONNO REGOLARE E NOI SIAMO RINATI. MA TUTTO QUESTO E' STORIA.
MA ADESSO CHE SONO ALLA RICERCA DEL SECONDO CHISSA' COSA FAREI....
ORA HO CAPITO CHE NOI MAMME CRESCIAMO AI NOSTRI FIGLI E FACCIAMO ERRORI MA......SBAGLIANDO SI IMPARA E COME DICEVO ALL'INIZIO .....QUALUNQUE METODO SCEGLIERAI VEDRAI CHE IN FUTURO ANDRA' MEGLIO.
DI QUESTO NE SONO CERTO
BACI

M di MS ha detto...

Confermo il pediatra. Il mio la regressione l'ha avuta dai 6 mesi e non lo allattavo al seno, non è quello il problema. E' che devono imparare a gestire i risvegli, a riaddormentarsi da soli.

Anonimo ha detto...

Caia, come ti dicono un po' tutte, ho anch'io l'impressione che si tratti di una cosa normale. Il mio cucciolo di 6 mesi e mezzo, che dalla nascita ha sempre dormito tutta la notte, ultimamente continua a svegliarsi ogni due ore. Non è fame, nè pipì, nè incubi...solo vuole che qualcuno vada lì accanto a tenergli un po' la mano...e mi aspetto di peggio ora che sto per rientrare al lavoro..Bisogna solo tener duro e aspettare che ste regressioni passino...
Un abbraccio,
bea

*-cipi-* ha detto...

bismamma 2.0, l'allattamento al seno non c'entra niente: io allatto da 3 anni e mio figlio ha sempre mangiato con gusto tutta la pappa fin da quando l'ho svezzato a 5 mesi e mezzo. è questione di carattere ed appetito, ed ogni bimbo è una cosa a sè, indipendentemente da quale latte beve.

tornanto in tema, attorno agli 8 mesi iniziano a rendersi conto di none ssere più un tutt'uno con la mamma e questo gli crea timori, la cosiddetta "ansia da abbandono". l'unica cosa che si può fare è rassicurarli assecondando le loro richieste di contatto, così si spera possa passare più in fretta, ma ci sono dei tempi fisiologici (che variano da bambino a bambino) da rispettare, perchè fino a non ricordo quando non sono in grado di comprendere che le cose esistono ancora quando non sono nel loro campo visivo e che la mamma se esce dalla stanza poi tornerà. per allenare questa capacità sembra possa essere utile il gioco del "cucù".
comunque poi passa, come tutto, e ti dovrebbe lasciare un po' di respiro prima dei terribili due :D

bismama 2.0 ha detto...

@cipi: non parlo di tutti i bimbi ma secondo la mia ped questa regressione (nelle pappe) dipende dall'allattamento al seno. Anche LaLecheLeague a riguardo la pensa così...ovvio poi che non è un a legge, ci sono, come in tutte le cose, bimbi diversi..e il tuo ne è un esempio