giovedì 8 aprile 2010

in punta di piedi

ritorno tra queste pagine con un po' di ansia.
non so bene perché, anzi lo so.
quando entro qui sono sincera. e a dirla tutta faccio fatica a guardarmi dentro. faccio un'enorme fatica a fermarmi e guardarmi dentro.
fermarmi.
tirare il fiato.
sedersi, rilassarsi e dedicarsi a qualcosa di inutile.
eppure mi manca, come mi manca scrivere, come mi manca leggere, come mi manca dormire.
d'altra parte momo diventa ogni giorno più bello. e non solo perché i suoi occhi sono sempre più blu e i suoi tratti sempre più espressivi, ma perché cresce soddisfatto dei suoi enormi progressi. sta in piedi, vuole arrivare sempre più in alto. ha una caparbietà che fa paura, una curiosità che entusiasma e una vivacità che rapisce. gattona rapido verso i suoi obiettivi, salta in piedi come una molla, punta tutti gli oggetti proibiti ridendosela sotto i baffi ed esplode in gorgoglii quando lo si becca in flagrante.
la mia vita sta scorrendo veloce tra tutto questo e non c'è tregua. sono tornata a una vita quasi normale dalla quale è scomparso il tempo per me. tutto ha ripreso un ritmo scandito dal quale traspare serenità e rigore. esco sempre vestita decentemente, spesso riesco a truccarmi. cucino tutti i giorni, faccio la spesa e riesco a fare quello che richiede la casa, più o meno. momo è piuttosto regolare, mangia. sembra che lo stato d'emergenza sia passato. ma tutto questo sta in piedi al limite della boa. un'onda anomale e colo a picco. non ci sono momenti di pausa durante i quali fare scorta di energia.
ieri era il mio compleanno e non ho avuto neanche le energie per farmi una tortina. ieri momo ha fatto il vaccino, il primo. ero talmente in ansia per la cosa che sono arrivata a sera che volevo solo girare foglio sul calendario.
ancora non sono riuscita a entrare in una routine sostenibile.
corro tutto il giorno, arrivo a sera che non ho potuto neanche aprire la casella di posta.
e poi la notte. una buona e dieci no.
momo si sveglia tanto. e io non ho più la lucidità di capire di cosa abbia bisogno.
penso a tutti i traguardi che abbiamo raggiunto: l'addormentamento dolce, lo svezzamento finalmente ingranato, l'allattamento ridotto, l'autonomia nel gioco, ma io sono ancora in debito di energie.
ecco, questa è la situazione. ma soprattutto sono stanca di esprimenre stanchezza. vorrei poter raccontare tutto il bello delle giornate con momo senza quello sguardo velato di fatica, senza quelle occhiaie mal celate. ecco, forse, perché torno qui in punta di piedi.

magari domani andrà meglio. chissà stanotte?

33 commenti:

mammafelice ha detto...

Cara che sei... mi dispiace non essere vicina! Non credere che non sia così un po' per tutte: ricordo bene quella stanchezza cronica, quelle giornate tutte uguali, tutte di corsa, tutte senza respiro. Ho aperto il blog proprio per tornare ad essere leggera, in quei periodi, perchè non riuscivo a scollarmi dalla quotidianità e dalla pratica di mamma.
Adesso il tuo piccoletto diventerà sempre più indipendente: in men che non si dica, ricomincerai a respirare, ad avere tempo per te.
In ogni caso, qualunque cosa accada, non sei da sola! Anche da lontano, per una chiacchiera noi ci siamo sempre...

prudence ha detto...

La senti la mia mano sulla tua spalla? ecco ce la sto mettendo ora. Io stavo per riprendermi dalla mia prima esperienza di mamma di un dolce piccolo uragano quando eccomi ripiombare nel vortice della maternità. Ora che il primo ha tre anni ed il secondo cinque mesi sto affrontando il dramma della gelosia e sono distrutta. Le borse non le compro più nelle boutique ma ce l'ho vita-natural-durante sotto gli occhi. Forza e coraggio mammina che ci siamo dentro fino al collo

Piccolalory ha detto...

Ma traspare tutto il bello della meraviglia e dell'Amore con cui osservi crescere tuo figlio, sai? E la sincerità nel dichiararsi stanca lo rende solo più vero... e quindi più bello. La mia piccola ha sedici mesi e io ho imparato che ogni giorno è diverso, meglio viverli uno alla volta, senza caricarseli tutti sulle spalle,
un abbraccio solidale

Carpina ha detto...

Ciao Caia, mi fa piacere rileggerti.. anche se velata di stanchezza e con occhiaie mal celate: e che si può fare? Passeranno. E tornerà il tempo per te, e per le amate cose inutili, che tanto ci mancano (anche io non posto più regolarmente, ma è normale, nonchè doveroso!).
Un bacione - e un abbraccione a Momo, con i suoi grandi occhi blu, e i suoi progressi che illuminano le vostre vite. :-)
Pina

extramamma ha detto...

Un bellissimo post e spero anche che tu abbia passato una bella notte...o almeno carina!

anch'io ho avuto momenti d'ansia così nei primi tempi di maternità e anche...13 anni dopo. L'unica è accettarli senza sentirsi iandeguate e già ti senti meglio :-))

MrsApple ha detto...

Ciao Caia... anch'io ho un po' paura di tirar somme su di me... quindi per ora evito di tirarle e i bilanci li faccio solo su Gioppy.. che è meglio e gratifica di più!!! Forse non dobbiamo vederla così, pensando a ciò che eravamo in passato, al tempo che dedicavamo a noi, al computer, alla lettura.... forse dobbiamo pensare che ora siamo mamme e in quanto mamma, leggendo dei progressi di Momo sei decisamente vincente!!!

bismama 2.0 ha detto...

caia mi spiace molto sentirti così. Il bello delle tue giornate traspare così come traspare la fatica ma è normale sia così.
Non puoi farti aiutare da qualcuno? (donna delle pulizie o baby sitter?) magari anche solo ogni tanto per tirare il fiato??
Non ho consigli ma posso solo dirti che fra un pò arriva il meglio!

Anonimo ha detto...

Buon compleanno (in ritardo)! Ogni tanto capito sul tuo bellissimo blog, in genere ti leggo in silenzio, ma oggi dovevo commentare. Perché il 7 aprile era anche il mio compleanno, anche io sono una mamma (assolutamente imperfetta e piena di perplessità), non avevo vaccini del Pulcino ma la mia giornata è andata un po' come la tua, tutta di corsa (con la sensazione che se arriva un micro-imprevisto sono rovinata!) E senza torta, sgrunt! Comnque, buon compleanno!!!
Simona

Ondaluna ha detto...

Tesoro, ci sono, ora non ho il tempo di fermarmi a dirti tutto quello che vorrei (e figurarsi!) ma torno presto, lo prometto.

Giulia e tribù ha detto...

ma che gioia ritrovrti...
l'ho proato anch'io, si rientra davvero in punta di piedi, e si ha paura di qualunque bilancio...
i ritmi si allenteranno, e torneranno anche bolle d'aria in cui galleggiare, da sola o col tuo Momo, sorridendovi senza orari e scadenze e ansie sotterranee.
ti abbraccio, bentornata.
Giulia

Giulia e tribù ha detto...

sappi cheho letto solo ora il tuo commento da me, e che mi hai fatta commuovere prima degli auguri per il matrimonio, ma non è una novità. grazie di esserci di nuovo, nel mio mondo dei sogni c'era tanto bisogno di te.

Trasparelena ha detto...

io nei momenti di crisi e di fatica mi guardavo sos tata (su la 7). Lo so che magari è una fesseria, però mi ha aiutato molto ad aumentare la mia autostima, perchè diciamocelo, fanno fatica tutte, e alcune manco riescono, ma non te lo vengono certo a dire, però la cosa bizzarra è che invece andarlo a dire in tv va bene.
E se l'autostima è alta tu stai meglio, e se tu stai meglio sta meglio pure momo (questa la teoria, secondo me verissima, peraltro, della mia santapediatra)
e comunque ti assicuro che arriva un momento in cui ti renderai conto che non starai più facendo delle cose per momo ma CON MOMO e sarà meraviglioso (io ho pianto, ma vabbè, a me la maternità mi ha rammollito)
Nel frattempo ti abbraccio e ti penso, e ti suggerisco, se puoi, se riesci e se ti va, di farti aiutare (da marito, nonni, zii etc) e di ritagliarti un pochino di tempo per fare qualcosa che ti piaccia (pure dormire alla bisogna)

Ilaria ha detto...

Caiuccia,
auguri! Sul resto, non essendo mamma non oso dire. Ma i traguardi non sono scontati mai, e per questo vale la pena di guardarli con soddisfazione.
Baci a te e Momo.

caia coconi ha detto...

@mammafelice grazie, le tue parole sono balsamo.

@prudence pat pat, ecco la mia! ;)

@piccolalory sì, un passo alla volta, è così

caia coconi ha detto...

@carpina come si dice? a'dda passa' la nuttata... :)

@extramamma :O non mi dire così.. 13 anni di insonnia nun ce la posso fa'!

@mrsapple sei sempre molto positiva, grazie!

caia coconi ha detto...

@bismama martedì arriva mia madre... sto contando le ore e minuti :D

@simona, auguri anche a te! grazie del passaggio!

@onda lo so che ci sei, lo so.

caia coconi ha detto...

@giulia grazie grazie grazie

@trasp credo di ricordarmi quando è avvenuto. era dopo le feste di natale e avete rimesso a posto le decorazioni. e mi ricordo che mi ha colpito molto questo concetto che raccontavi. in effetti sì, fa la differenza.

@ilaria grazie!

Improvvisamente in quattro ha detto...

Arrivo qua anch'io, in punta di piedi, a dirti che ci sono, a mandarti un abbraccio stretto stretto, a sorriderti e a dirti che, per quanto poco possa valere, ti capisco...

Silvia gc ha detto...

Anche questo passerà e diventerà sempre tutto diverso, in continuazione. Ci saranno momenti migliori e, paradossalmente, ci saranno poche cose nella vita più belle di quel gorgoglio.
Tutto continuerà a cambiare e sembrerà sempre routine...
Bentornata e buon compleanno.
Perchè non ti fai una tortina oggi, o domani? O un giorno qualsiasi!
Un bacio.

2Gemelle ha detto...

ti auguro migliori tutto il più presto possibile, intanto ti faccio gli auguri di buon compleanno. Continuiamo a leggerti, anche se commentiamo poco...
ciao!
Luca

Nuvole ha detto...

Ci sono situazioni che condividiamo tutte noi mamme di neonati delicati, belli e tremendi!
Lo so, è difficile, e ci si sente sole, purtroppo, ma credo che un giorno ci guarderemo indietro provando nostalgia per questi giorni...
Coraggio!

Brigantia ha detto...

Ciao Caia

bando alle ciance, bando ai rammarichi, bando alle stanchezze, tanta pazienza, datti tempo, pian pianino tornerai iperattiva! è un'altalena, io non ho figli ma so cosa vuol dire fare fatica, stringere i denti... qui non scappa niente, anche se sembra che succedano tante cose, noi ci siamo!

mi pare che tu stia a ROma, se non erro, ti segnalo allora questo fine settimana un evento, poi magari conosci già la rete: festa, mercati, prodotti biologici, incontri per difendere l'agricoltura contadina, ci sarò anch'io con l'associazione di cui faccio parte, di Bologna, vedi qui
http://terraterra.noblogs.org

abbracci

roby

Ondaluna ha detto...

Eccomi. Mi sembra di muovermi tanto e contemporaneamente basta un attimo per avere la sensazione di non aver concluso nulla. Sto provando a ricominciare, a lavorare, ma quanta rabbia... Proprio in questi giorni provavo a fare qualche bilancio, a rendermi conto di quanta strada ho fatto: poca, troppo poca. Lei cresce in splendore e dolcezza, ed io mi sento sempre più indietro. C'era un tempo in cui speravo che le cose sarebbero migliorate, ma forse ho fatto male i conti. Eppure lo dico in un momento in cui dentro di me sento tanta di quell'energia da far tremare le pareti. Ora che le cose stanno davvero cambiando. Una domanda mi rigira in testa: che me ne faccio, ora, di questa vita così diversa?
Come dire, pensavo di essere al puto zero, ed invece lo zero lo sto toccando solo adesso. Devo ancora risalire tanto.
Perché ti ho detto tutto questo? Perché immagino sia vicino a quello che senti. Eppure dalle tue parole mi arriva una forza nuova, bella, che non sentivo prima.
Non so cos'altro aggiungere, perché sono parecchio stanca. Sper di rileggerti presto.

wwm ha detto...

La stanchezza con dei figli arriva poi se ne va poi ritorna e poi scompare di nuovo...
E' vero tutte noi ti capiamo. COn il primo figlio è cambio netto, un cambio al quale io ci ho messo un po' ad abituarmi.
Piano piano ce la fai e poi sì domani E' un altro giorno. Io ti mando un forte abbraccio...a te e al tuo piccolo!

kosenrufu mama ha detto...

ricordati prima di tutto che poi passa, cioè inizierai ad avere sempre un pochino di tempo in più per te e lui saprà fare sempre qualcosa in più da solo... poi ti mancheranno questi giorni, lo so sembra assurdo ma è così, sapessi come mancano a me!!! auguri!!! un felice compleanno, anche se in ritardo!!!

Anonimo ha detto...

Cara Caia, come ti capisco! Come comprendo la tua stanchezza cronica! So cosa significa svegliarsi fino a dieci volte per notte, perdere la lucidità, sbattere la testa ovunque per cercare di capire la ragione di quei continui risvegli. Nelle ultime settimane la nostra situazione è leggermente migliorata: il Musetto si sveglia infatti al massimo tre o quattro volte. Per per quanto però quattro interruzioni del sonno siamo "meglio" di dieci la situazione resta pur sempre drammatica.
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

Anonimo ha detto...

P.s. Auguri di buon complieanno in ritardo. :-)
mammasidiventa

akari ha detto...

Ciao Caia, bello il tuo blog, belle le tue parole.
Sarà che maguardaunpòchestrano mi ci ritrovo e proprio oggi mi domandavo dov'è il MIO tempo?
E io sono al secondo di figlio, volutissima, quindi evidentemente alla fine il tempo x se si ri-trova, me lo devo solo ricordare!
Un abbraccio sincero :)

Mamma Cattiva ha detto...

Te lo prometto Caia, le cose andranno meglio e quella stanchezza non si annullerà ma diminuirà e arriveranno spunti ancora più intensi di stupore. La sua autonomia ti regalerà nuovi momenti tuoi e come quando il loro sorriso annulla il capriccio di tre minuti prima, i suoi progressi ti daranno nuova energia. Te lo prometto. ;)

caia coconi ha detto...

@improvvisamente grazie, ti sento. e aiuta.

@silvia niente torta ormai. non mi è mai piaciuto festeggiare in differita, sarà per l'anno prossimo. ma credo a ogni tua parola, davvero!

@luca grazie, sono anch'io in uno di quei momenti in cui non trovo il tempo di commentare anche se continuo ad aggiornarmi, ma tornerò logorroica e copiosa come un tempo ;)

caia coconi ha detto...

@nuvola nostalgia? ben venga!!! ehehehhe la aspetto a braccia aperte :D

@brigantia grazie!!! ma lo sai che ci faccio un pensierino!??!?

@onda grazie, so che parliamo la stessa lingua. sulla nuova forza.. chissà.. io le devo ancora dare un nome e una forma.

caia coconi ha detto...

@wwm rossella è sempre stata la mia eroina. è vero, domani è un altro giorno. devo ricordarmelo. un abbraccio a te!

@kosenrufu mama grazie, per ora mi sembra un miraggio, ma ben venga la nostalgia!

@mammasidiventa ecco appunto. mi spiace che sia lo stesso per te, davvero.

caia coconi ha detto...

@akari benvenuta, grazie del passaggio!

@mamma cattiva TI VOGLIO CREDERE!!! grazie di cuore :)