mercoledì 11 maggio 2011

ti aspetto qui fuori

comprendo il senso
il verso del tessuto
il significato di un lamento

comprendo il rifiuto
e il passo svelto
esultante

colgo un tremito
negli occhi limpidi
che temono
disapprovazione

raccolgo briciole
di ciò che vorrei
e forse sono

che essere
è un divenire
ed è già passato

ti aspetto qui fuori

15 commenti:

pollywantsacracker ha detto...

:((((

Owl ha detto...

Come al solito devo rileggerle più volte. Perchè la prima sensazione non è mai la seconda... e per quello mi piacciono tanto le tue parole.
E' speranza alla fine no? Amara ma non triste.

caia coconi ha detto...

dici?
;)
me la rileggo pure io, va'!

Trasparelena ha detto...

"essere
è un divenire
ed è già passato"
è bellissimo

però non so se ho veramente capito... forse che c'è in cantiere un momo-bis? (altrimenti puoi dirmi che c'ho il chiodo fisso, oh yes)

caia coconi ha detto...

:O

luciebasta ha detto...

non si spiegano i versi, ognuno ci trova dentro il suo senso: io leggo un impedimento, passività, impossibilità di decidere a causa di altri. insomma mi vien voglia di darti una pacca sulla spalla...

Trasparelena ha detto...

@caia che dire? congratulazioni! (e pure beata te, valà)

caia coconi ha detto...

@trasp 'spetta, 'spetta non ho mica confermato, eh? :D

Owl ha detto...

Uhu 'spettiamo allora :-D

Trasparelena ha detto...

@Caia, te l'ho detto che c'ho il chiodo fisso, sarà che son circondata da pance? :-P

kikka ha detto...

?!?!?!...

Nuvole ha detto...

oh mamma, caia, se trasparelena c'ha preso non so proprio che dire se non ........................
no dai te lo dico dopo!

comunque questa poesia mi ha toccato.
sei davvero brava.

Fi ha detto...

hihihi ;)

p.s.: mi piace sempre tanto la tua capacità di scrivere...

simplymamma ha detto...

come mi è difficile commentare questo post....
...effettivamente i bei versi si leggono e bisogna solo lasciare che ci emozionino...interpretandoli ognuno nel suo contesto di vita
il significato vero...penso sia nel tuo profondo, in quella parte di te che nessuno può vedere ma solo tu puoi sentire mentre ti dice "ehi,Io sono qua!!!"
un abbraccio :)

caia coconi ha detto...

oh, ragazze, solo una cosa.
e' vero, le poesie (e questa ha la presunzione di esserlo) non si spiegano, ma VERAMENTE questa non ha niente a che vedere con una gravidanza.
ve lo dico con compiacimento, perche' il pretesto che mi ha ispirato era totalmente diverso, ma il fatto che ognuna di voi ci abbia letto qualcosa di altro e magari anche molto profondo mi fa pensare che le parole siano riuscite ad andare "oltre" e toccare magari corde personali e allora la presunzione ha motivo di manifestarsi. ^.^
ok, adesso vado scrivere un post scemo, che se no sembra veramente che me la credo ;)