lunedì 14 febbraio 2011

Risvegli

come ogni mattina sento all'alba dei piedini che sbatacchiano per terra rincorrendosi fino a portare un profumino di pagnotta sotto il mio naso: momo raggiungeva il lettone per la sua nenna mattutina.
Dopo la sua colazione sghignazzante e raggomitolata, si stacca dal seno e inizia a rincorrere suoni sul soffitto nnonnono nnonnino ninnnooo noooo nnoonni
poi si mette seduto di botto e fa:
nonni aereo momo
cosa, amore? vuoi andare dai nonni con l'aereo?
eh.
ma amore, non siamo pronti, come facciamo a prendere un aereo così all'improvviso? non siamo pronti, tesoro.
ajiggia (valigia)

non fa una piega.

6 commenti:

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Quello che si dice la praticità dei bambini. Per me, che sono abituata a fare tutto nella massima organizzione e a programmare sempre tutto con largo anticipo, è spiazzante...ma divertentemente spiazzante!!!
Un abbraccio

solitamente ha detto...

Ambè....allora??? Siete già ripartiti???
:)))))

PaolaFrancy ha detto...

dire di no, non fa una piega.......:-)))
paola

Claudia ha detto...

Dolcissimo Momo.... no fa proprio una piega!
Allora? Pronte le valigie!?!?

Mammadesign ha detto...

I bambini hanno una logica ferrea....!
E riconosco i piedini che sbatacchiano per terra, sono simili a quelli della mia Micro!

Se ti fa piacere passare dal mio blog, ti ho lasciato un pensiero.

Murasaki ha detto...

Allora, preparata la valigia?