giovedì 16 luglio 2009

ditemi che è per il caldo. e ditemi che è passeggero...

inizio a ingranare solo ora, oggi.
considerato che non sono neppure le 6 del pomeriggio e che siamo in estate si potrebbe dire che sono sintonizzata su quelle isole della perdizione dove la vita comincia all'imbrunire e di giorno si collassa sulla spiaggia per recuperare dai bagordi notturni.
mi piace vederla così anche se i miei bagordi si sono svolti tra la camera da letto e il corridoio in una disperata ricerca di zefiri d'aria che lenissero l'afa notturna e placassero i pianti disperati di momo (e a un certo punto pure i miei), saltellando al ritmo di NinnaNannaNinnaOh.
tutta la notte. tranne poche parentesi davvero irrisorie.
non voglio fare quella che si lamenta perché momo è davvero buono e normalmente non piange per capriccio. o ha fame, o ha bisogno di contatto e allora piange. altrimenti non piange neanche se il suo panno pesa il triplo di lui.
stanotte sembrava volesse stare sempre attaccato al seno, oppure addosso a me. o comunque vicinissimo a me nel lettone.
e allora grandi ragionamenti. si può fare un'eccezione? o si rischia di trovarsi nel lettone in 3 per sempre? non sarà che sta prendendo il vizio di addormentarsi sempre e solo in braccio? e quando peserà 9 chili? e poi varie ed eventuali: ma se piange così forse c'è un motivo che non riesco a comprendere, forse ha la febbre? coliche? saranno le zanzare? ma se cerca il seno forse ha fame, eppure se glielo do troppo ravvicinato magari gli viene mal di pancia. però avrà pure sete con questo caldo, povero piccolo.

finora abbiamo dormito. sempre a singhiozzi di due, tre ore, certo. però abbiamo dormito. e io sono riuscita anche a dormire di pomeriggio, a volte. insomma mi sembrava di essere fortunata e a dire il vero questo cambio di ritmi non mi stava pesando, ma qui i giochi si fanno sporchi. dormire solo due ore totali in una notte, dopo una a singhiozzi, in previsione di un'altra incognita diventa allarmante.
soprattutto se succede, come oggi pomeriggio, di addormentarsi per terra mentre si cerca di intrattenere il pargolo con la new entry BoppyPillow, dormire un'ora e mezza come un sasso perdendo totalmente le cognizioni spazio-temporali e svegliarsi con la schiena a pezzi, grata comunque che anche momo avesse dormito, custodito da questo nuovo guscio che fortuitamente è arrivato ieri a casa nostra, miracolosamente incolume e ancora dormiente (e infatti eccomi qui a postare).

20 commenti:

Sheireh ha detto...

Non ti posso essere molto d'aiuto perché i momenti no arrivano, e come arrivano passano.
Però posso darti un consiglio, se lo accetti: non lasciarti condizionari dai "se faccio questo... poi farà...". Segui l'istinto di tuo figlio e il tuo istinto di mamma. Se vuole starti vicino, lascialo vicino a te, in braccio o nel lettone che sia. Se ha bisogno di qualcosa, vedo dalle tue parole che lo capisci. Lascia che solo la comprensione ti segua nelle scelte. Non "prendono abitudini" per capriccio, loro fanno e richiedono ciò che per loro è meglio, e se possiamo accontentarli, li tranquilliziamo, li convinciamo che sanno esprimersi, ci rilassiamo maggiormente noi e ci facciamo poche paranoie. Non posso parlarti di esempi di altre mamme senza entrare troppo nei particolari, ma posso portarti il mio esempio: Arianna ha 5 mesi e finora ho seguito le sue "inclinazioni". Il primo mese dormiva solo adagiata su di me nel lettone, il secondo mese nel lettino accanto al lettone e ora da un mese dorme da sola, addormentandosi di sola, nel suo lettino in cameretta. Ho solo lasciato che fosse lei a "darmi il ritmo". Ti ho fatto l'esempio del letto, ma potrei fartene molti altri.
Abbi fiducia in lui e in te, un abbraccio.

Extramamma ha detto...

Ero qui a vedere come andava il pancione con il caldo e invece!!!!
Unico consiglio: non pensare al dopo, ai vizi, alle cose a tre, dormi sempre e cpmunque quando puoi! Già fare post ti renede eroica, non strafare, baci xxxxp

solitaMente ha detto...

I primi mesi sono di adattamento reciproco ... nessuna di noi sapeva e sa tuttora cosa sia meglio. Fatti guidare dall'istinto e da ciò che ti può dare sollievo e tranquillità. Ma soprattutto DORMI appena puoi....io ero capace di addormentarmi in meno di un secondo ovunque mi trovassi!

3bin3a ha detto...

E' appena nato ed ha bisogno di essere rassicurato in questo "mondo" del tutto nuovo e questa rassicurazione per lui sei tu! Le mie figlie non hanno l'abitudine di dormire nel letto con noi. Si addormentano da sole in camera loro da quando hanno 6 mesi. Prima però è successo eccome. Si dce che fino ai 6 mesi i bimbi non conoscano capricci ma che abbiano solo delle necessità! Non ti creare dei crucci nè per questo, nè per il fatto di addormentarti prima, lontano o accanto a lui. Io ero in grado di perdere i sensi addirittura con una nana urlante accanto a me. Non c'è cosa peggiore di una mamma stravolta, che cerca di tranquillizzare il suo bebè ... l'unico effetto che si può sortire è quello di innervosirlo ancora di più e di sentirti ancora più stanca e dubbiosa. Ci saranno giornate buone ed altre in cui si pensa che non si sopravviverà, è normale. Il caldo di questi giorni poi in effetti non agevola nessuno dei due, ma sono d'accordo con extramamma: riuscire a scrivere un post al primo figlio ti rende davvero eroica. Un bacio

Nicky ha detto...

E questa notte com'è andata?

caia coconi ha detto...

care amiche
senza aver letto i vostri commenti ieri mi son detta: adesso faccio di testa mia!
niente consigli da parte di chiunque, niente metodi presi da libri più o meno affidabili, mi son detta: stanotte siamo io e te!
nel tardo pomeriggio ha iniziato a scalpitare come al solito, allora mi son giocata la carta bagnetto, poi pappa e poi coccole e gioco (va be' sguardi e paroline) poi gli ho dato il latte quando l'ha voluto per tre volte a distanza di un'ora:
e miracolo dei miracoli HA DORMITO 5 ORE DI FILA!!! cioè non so se mi spiego, CINQUE dalle 10,15 alle 3,15, poi poppata e nanna fino alle 6.
inutile dire che stamane sono un'altra donna. ho preparato la colazione, steso una lavatrice e controllata posta e blog: eroica? no, mi aggrappo alle cose normali che ho sempre fatto per sentirmi anche "altro".
e poi ragazze, voi, il blog, mi fanno sentire "integrata"... non trovo parola migliore, ma ne ho bisogno...
grazie a tutte!
bacioni e buona giornata

Ondaluna ha detto...

Caia, sei preziosa con la tua epserienza di vita (credo che in futuro ti scriverò spesso!!!)
SOno contenta che hai seguito l'istinto. Concordo sul fatto che i nenati hanno sostanzialmente necessità, e dare questa chiave di lettura rende le cose diverse.
Ma non critico il fatto che quando non si dorme ogni pensiero diventa leggerente sclerante...
Coraggio. Mi viene da dire che sei appena all'inizio, ma non voglio dirlo per demoralizzarti. Sii tollerante con te stessa e credi nel tuo intuito.
Un bacione.

Sheireh ha detto...

Sono contenta di come sia andata questa notte :)
Poi è vero, questo mondo "virtuale" spesso è più reale di ciò che abbiamo attorno, perché ci sostiene senza ipocrisie, senza veli, senza doppi sensi.
Un abbraccio!

PaolaFrancy ha detto...

segui sempre sempre sempre il tuo istinto di mamma.
dai, che ce la fai. e vai benissimo.
un bacio paola

Nicky ha detto...

Contenta che oggi vada meglio.
Vi penso spesso. Un bacio

Carpina ha detto...

il piccolo momo ha sicuramente sete, e soffre il caldo come e quanto noi. ecco perchè cerca più seno, ha più sete della 'norma'.
per il resto, l'istinto è l'unica regola della mammità: nessuno può dirti cosa fare con il tuo momo.
Ma lo hai già capito da sola! :)
infine: quando TU sei stanca e stressata LUI lo sente. ECCOME SE LO SENTE! E.. agisce di conseguenza..
sì lo so, a parole sembra facile, ma.. bisogna rilassarsi davvero.

un bacio,
Pina

diana ha detto...

cara,
ero tentata di scriverti un consiglio o semplicemente raccontarti i primi giorni a casa con i nani, ma poi mi son detta che forse ti avrei confuso....io ricordo i miliardi di consigli che mi davano ed io mi sentio persa in mezzo a tutte quelle parole, così facevo di testa mia e seguivo il mio istinto....li ascoltavo, cercavo di capire .... poi magicamente un giorno scopri che li capisci e il giorno dopo magari ricomici da capo!!!!
buona conoscenza!!!

3bin3a ha detto...

Sono contenta che sia andata meglio! Spesso alle giornate NO seguono delle giornate SI ... fortunatamente!!Un abbraccio e in bocca al pupo per questa notte :-*

Letizia ha detto...

Senti, io sarei tentatta di dire ...ammazza che culo! 5 ore di fila Papera non le fa nemmeno ora, ma, come hai visto nel blog, sono un caso semi disperato! Ma io comincio a credere che, semplicemente, alcuni bambini dormono e altri no! Magari il tuo si! Brava, brava, comunque e...caffè sfigato alle sette quando vuoi ! Abbracci

Mamma che fatica! ha detto...

Ma si che si può fare! Viva il lettone, c'è tempo per spiegare ai figli dove devono dormire!

Trizzy ha detto...

Carissima,

quando i bambini non dormono non sei più te stessa! Anche io ho letto di tutto su libri e riviste, ascoltato consigli, provato e riprovato, alla fine ho constatato che a pancia piena e vicino ai genitori i bambini sono più tranquilli ERGO dormono più a lungo e serenamente. Il mio pargolo oggi ha tre anni e mezzo e da due anni dorme nel suo lettino, nella sua cameretta e, tranni fatti eccezionali tipo influenza, incubi ecc, dorme ininterrottamente dalle dieci di sera alle otto di mattina, quindio tieni duro e sta sicura che prima o poi andrà meglio!

wwm ha detto...

ah! l'ansia del vizio, non vizio, ha sete, ha fame...ecc. c'è sempre. Anche con la mia seconda.
NOn ci pensare. Soprattutto i primi 3 mesi. I primi mesi hanno bisogno di mangiare, di sentirci vicino.
Poi lo capisci quando comincia ad essere più un vizio!!!

Anche io mi trovo benissimo con il Boppy e mi faccio di quelle dormite!!
Riposati!

Improvvisamente in quattro ha detto...

Tornata dalla vacanza, passo per un saluto veloce... poi mi leggo con calma e tanta attenzione i tuoi post...
Sai che ti ho pensata spesso in vacanza? Mi chiedevo: chissà come vanno i primi giorni, come va l'allattamento, come va l'umore, gli ormoni...

Un bacio e un abbraccio!

Trasparelena ha detto...

leggo solo ora causa ferie.
ti faccio tantissime congratulazioni per la nascita di Momo.
l'esperienza di ospedale&parto seconeo me è sempre molto pesante, non è che sei stata tu sfortunata. Io il parto l'ho elaborado dopo due anni. DUE.
Forse te l'hanno già detto (non posso x motivi di tempo leggere ora tutti i commenti) comunque vai tranquilla che fino ai sei mesi i vizi non si prendono (e forse pure dopo) e parlo per esperienza
Baci grandi!!

Mamma Cattiva ha detto...

Mi spiace arrivare lunga ma ci tenevo a mandarti un segno. Pochi, nessun consiglio se non l'ascolto: di Momo e di te stessa. Vai benissimo! Un abbraccio.