sabato 20 agosto 2011

Parliamo di... pannolini!!! -- 4, ultimo capitolo?

allora, ecco la situazione: che usiamo i lavabili lo sapete, no?
da maggio, dopo un mese intenso di nausee per la gravidanza appena cominciata e continui conati di vomito ogni volta che aprivo il portapannolini che avevamo in bagno, ho deciso -- saggiamente e non senza un enorme sospiro di sollievo del MaritoZen -- di ritirare la montagna di cotone biologico che transitava sul fasciatoio di momo e, a malincuore, iniziare a comprare gli u&g.
da quel momento momo ha iniziato ad essere insofferente al pannolino (probabilmente anche a causa del caldo incombente e del suo trionfale ingresso nei terrible twos). spesso rimettergli il pannolino dopo il cambio era diventata una lotta all'ultimo sangue. inizialmente un gioco a rincorrerlo e braccarlo, poi andava per le lunghe e in genere mi innervosivo talmente che finiva in urla e minacce (sì, il volto malefico di mammacaia).
parallelamente da praticamente la nascita giaceva nel nostro bagno un vasino a forma di orsacchiotto, rosso e simpatico. NonnaPapera l'aveva comprato e ce l'aveva piazzato in casa per simpatia e così capitava spesso negli ultimi mesi che quando momo partecipava alle mie soste in bagno si sedesse anche lui e ci facesse la pipì.
non avevo in programma di affrontare il problema e infatti così è andata: quando capitava, mi veniva in mente, o ne aveva voglia lui, si sedeva sul vasino e faceva la pipì, diversamente pannolino e via.
ultima premessa: vista la mia incintaggine appena iniziata l'estate ho pensato: certo, se riuscissi a togliere il pannolino a momo quest'estate... passare l'inverno con due produttori di pannolini (e volendo reinserire l'uso dei lavabili alla nascita di brufolo) la vedo dura e poi momo ha due anni... potrebbe essere pronto. il fatto era che dovendo lavorare e non potendo contare neanche su una settimana consecutiva in cui potermi dedicare da vicino a questa cosa, non mi andava di delegare a una nonna o totalmente al MaritoZen tutte le incombenze che immaginavo legate al cambiamento.
non avevo fatto i conti con la determinazione di momo.
esattamente come ha fatto per il passaggio nel suo lettino e nella sua cameretta e come ha fatto per l'abbandono della nenna, momo decide e fa.
e non ammette repliche.
il giorno di ferragosto le mie urla e minacce non sono servite a niente, piuttosto se lo sarebbe strappato a morsi quel pannolino. non lo voleva.
e così ho pensato che fossero segni piuttosto evidenti del fatto che dovevamo archiviare i pannolini. e così è stato.
di botto.
senza sfumature.
senza compromessi.
da lunedì momo non porta il pannolino, né di giorno né di notte.
il primo giorno è stato perfetto: ogni tanto gli ho proposto di andare sul vasino e ha accettato di buon grado, facendola lì dentro. ha fatto addirittura la cacca. ha fatto sia il riposino pomeridiano di tre ore senza bagnare il letto e la sua notatta filata senza bagnare il letto e soprattutto senza svegliarsi per andare a farla.
il secondo giorno pure: perfetto. giorno e notte.
il terzo giorno, mercoledì, ero sull'orlo di una crisi di nervi. la sera prima eravamo andati a casa di amici e lui era rimasto sveglio fino a tardi, col risultato che aveva dormito solo sette ore durante la notte e quindi la giornata successiva è stata un cocktail disastroso di capricci, pantaloni e mutandine bagnate, sceneggiate melodramamtiche come solo lui sa fare e mia totale incapacità di trovare un modo di riacchiappare la giornata, con il risultato che siamo arrivati arrancando fino a sera e io volevo solo spegnere la luce, mettergli un pannolino -- che mi sembrava l'ennesima gatta da pelare che mi ero andata a cercare -- e anche un tappo in bocca (ok, adesso torno in modalità mamma come si deve).
detto questo dopo la nottata di riposo (senza incidenti bagnati) siamo tornati alla normale routine, capricci moderati, testardaggini, ma anche allegria. la notte dopo si è svegliato una volta perché doveva fare la pipì, ma ne aveva anche fatta un pochino nel letto.
ieri è andata bene, tranne un piccolo incidente al parco.
insomma, il bilancio è più che positivo, quasi preferisco gestire questi piccoli (e anche rari, devo ammetterlo) incidenti, che cambiare pannolini con tutto quel casino per poterglieli rimettere. le mutandine invece se le rimette da solo, oppure resta un po' nudo che dice che sta più fresco. io nudo ahhahah io nudo (tormentone estate 2011) e scappa.
cose che ho osservato e considerazioni:
  • quando capita che si bagni, si trattiene comunque. è quindi meglio portarlo lo stesso a sedersi sul vasino. 
  • con la cacca ha ancora problemini, nel senso che quando sente lo stimolo lo dice, ma, finché si siede, gli passa. 
  • si annoia a star troppo tempo seduto, quindi o gli si trova una distrazione oppure si alza appena vede che non esce niente. 
  • per questo passo non ho letto niente. davvero, per la prima volta da quando sono mamma, non mi sono informata. ho fatto tutto come veniva, e a essere sincera, a livello emotivo è andata meglio.
  • momo riesce sempre a stupirmi. quando penso a qualcosa che potrebbe rappresentare un problema, me lo risolve prima ancora di esserci dentro. ma è vero anche il contrario, non mi invidiate (quando penso che una cosa vada liscia mi si rovescia contro in tutta la sua irrazionale e melodrammatica amplificazione)!
  • è diventato un ometto, ma di questo parlerò in separata sede più approfonditamente.

ora una richiesta di consiglio per chi ci è già passato: come vi siete organizzate per le uscite?
per ora ho cercato di proposito di limitarle a ambienti domestici, ma se per esempio affronteremo il viaggio in auto per roma (circa sette ore) come faccio? gli porto il vasino in macchina? igienizzo il ganibetto dell'autogrill e ci poggio sopra il riduttore (lo devo ancora comprare, veramente, è successo tutto troppo in fretta)? non ho ancora capito se esiste una dimanica o una posizione per far fare pipì ai maschietti... momo non vuole farla accovacciato e anche se lo prendo in braccio niente.
boh...

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Nei bagni pubblici, ho sempre fatto fare pipì a FiglioPig in piedi, poggiandogli i piedi sull'asse, dato che era nanetto. Adesso che invece arriva al WC bene, la fa in piedi normalmente. E quando siamo in giro e non ci sono bagni disponibili.... beh, adora INNAFFIARE LA NATURA!!!
Ciao, MammaPig
mammapig.blogspot.com

Tatina ha detto...

abbiamo affrontato in questi giorni numerose uscite... e ho scritto un post giusto ieri... il vasino è in macchina ... non si sa mai... siamo andati nei bagni pubblici e che schifezza... l'ho preso in braccio... e ce l'abbiamo fatta... la soluzione migliore per il momento (e per la pipì) mi senbra un bel bicchierone da tenere in borsa... ci si chiude in un bagno e al grido di "non toccare niente"... si fa là...
dobbiamo ripartire... e mi sa che faremo così...

Ondaluna ha detto...

Volevo scriverne qualcosa anch'io... ma con calma, non ora.
Anche noi senza compromessi: pronti partenza via.
Le ho detto che doveva dire pipì e cacca, ed ha cominciato a dirlo, quasi senza incidenti.
La notte infilo ancora il pannolino, ma resta asciutto: più una sicurezza che altro.
Di giorno lo dice, e la facciamo "in campagna", perché per ora siamo sempre al mare.
Quando siamo fuori, dato che qui è tutto ad un passo, torniamo a casa: nei bagni pubblici si rifiuta e non la fa.
Non ti ho aiutato? Lo so, ma non credo ci sia molto da dire, se non che bisogna seguirli, star loro dietro ad orari, e far svuotare la vescica ogni due ore. Infatti una cosa che faccio è metterla sul riduttore ogni tot, o a seconda di quanto beve.
La promessa è che "dai, facciamo presto, tanto esce subito" (dato che si annoia a star seduta): finora sono riuscita a "mantenerla"...

Lara ha detto...

Beata te.... anche io uso i lavabili, la mia ha 22 mesi, sono incinta e sto cercando da tutta l'estate di "convincerla" a usare il vasino, ma invano. Le ho provate tutte, ho letto qualunque cosa, ma non funziona nulla....

S@R@ ha detto...

Ale coentaneo di Momo...non solo fa un diavolo 4-8-e anche 12 al momento del cambio (sopratutto dopo l'operazione) ma non vuole saperne di water e ne di vasetto... e il mio mantra di educatrice mi dice che...non è pronto..tra poco inizierà il nido e li forse vedendo gli altri...si deciderà! viene in bagno con ma...ma nn serve a molto :)
Per la cacca ci vuole sempre un pò piu' di tempo ma momo mi sa che nn cene metterà molto!
Per i viaggi...beh...aimè non sono per niente esperta...sarebbe comodo se imparasse a farla in piedi???fuori in libertà!?'?!

Wonderland ha detto...

Ciao Caia, dopo una settimana dall'eliminazione del pannolino siamo stati a Londra con Porpi. Niente riduttori, vasini o altro. L'ha fatta nei pejori pub di Londra tenuta sollevata o con mezzo kg di carta sopra la tavoletta. Non ci siamo fatti molti problemi e nemmeno lei, tanto che ora usa tranquillamente qualsiasi bagno da adulti per qualsiasi cosa :) Vedrai che anche Momo sarà tranquillo, che vi fermiate per strada o al bagno dell'Autogrill eheheh

diana ha detto...

ma questo bimbo è molto determinato. I miei l'hanno tolto Martina come Momo da sola e Seba su insistenza...io avevo deciso su tolto ok...no passi indietro, ma mi sono ricreduta quando hanno bagnato il letto 4 volte in un giorno.
Seba la pipì la fa in piedi io tengo il pisellino oppure lo tiene lui...per i maschi è comodo ed io ai bagni autogrill preferisco l'aiuola delle piazzole di sosta.

Donne al cotto ha detto...

io ho scelto direttamente per il no, poi vedremo se per fine gravidanza avrò cambiato idea... ma non credo proprio!

http://donnealcotto.blogspot.com/2011/08/pannolini-lavabili-no-grazie-di-qui.html?showComment=1314015866307#c1311497264107227735

evviva alle mamme che hanno il coraggio di dire che sono scomodi, con la "moda" di adesso sembra di essere nella luna ed invece diciamo solo verità!

Trasparelena ha detto...

io ho una femmina, quindi magari è diverso, però per il problema di stare seduti il tempo sufficiente abbiamo risolto con dei giochini, tipo il lego (o le Barbie), o ora che è grande libretti.
Poi ehm, noi abbiamo avuto il simpatico problema che per la cacca s'è usato il pannolino fino a oltre 4 anni, ma questa è un'altra storia.

Amalia ha detto...

Noi abbiamo spannolinato il Musetto l'estate scorsa (aveva 17 mesi ed è stato parecchio faticoso, proprio perché era molto piccolo, ma nel giro di un mese la missione è stata compiuta). Da allora, anche adesso che ha quasi due anni e mezzo, quando andiamo in giro e sappiamo che staremo fuori casa per più di tre/quattro ore ci portiamo dietro il vasetto. Al mare o quando invece andiamo in luoghi aperti e verdi, invece, sfruttiamo la "fortuna" che hanno i maschi di potersi liberare en plein air. :D
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

Silvietta ha detto...

non ci crederai ma ci è successa praticamente la stessa cosa... e anch'io devo assolutamente scriverne ma sono troppo pigra in questo periodo!!
per le uscite noi semplicemente la teniamo sollevata o la facciamo all'aria aperta. qualche volta (viaggi lunghi) ci siamo portati un pannolinomutandina oppure semplicemente un cambio!!! complimenti all'ometto e a te! un bacione e buona estate| sl

caia coconi ha detto...

GRAZIE per tutti gli spunti.
vi aggiorno: da un paio di giorni quasi niente incidenti, e ieri al parco l'ha fatta coi piedi sulla tavoletta e le gambe divaricate, facendo centro. mi chiedo quindi cosa succeda quando i maschi crescono... com'e' che perdono la mira??? :D
l'unico problema e' che per fargli divaricare le gambe devo togliergli mutandine e pantaloncini... come faremo in inverno? tempo al tempo...
grazie ancora a tutte!!!

Anonimo ha detto...

Ciao, io per le uscite, tengo in macchina un vasino portatile veramente eccezionale, acquistato online. Si chiama My Carry Potty, è inglese, (si sà, loro sono + avanti), e credo sia l'oggetto più utile e carino mai acquistato per la mia patatina di 3 anni.
Sarà che x le femmine è diverso, ma è comunque insostituibile per la pupù.

lo trovi quì:www.mycarrypotty.com

ciao
eli

Murasaki ha detto...

anch'io questa estate con Sorellina ho fatto come Wonder... da agosto non porta più il pannolino e quando eravamo in giro lei faceva la pipì tenuta sollevata sul wc oppure, quando eravamo in montagna, la faceva anche "sulle foglioline" o dietro qualche cespuglio... considera però che lei anche a casa il vasino lo ha usato pochissimo, vuole stare solo sul wc senza riduttore (come suo fratello!)