mercoledì 13 maggio 2009

7 mesi -- la morsa dell'amore

qualche giorno fa abbiamo compiuto 7 mesi.
pare che gli ormoni buoni continuino a far reggere l'umore abbastanza in alto, nonostante inciampi spesso in crisi isteriche e attacchi di pianto (ho pianto anche per notting hill, nonostante abbia odiato dal primo istante il personaggio interpretato dalla roberts -- il MaritoCuoreD'Acciaio, ancora sta ridendo), benché in quest'ultimo mese ne abbia avuto qualche leggittimo motivo.
momo si muove tantissimo, quasi continuamente, e ancora non accenna a darsi una calmata come i manuali preannunciano visto lo spazio ridotto che cominciano ad avere i bambini in questo mese. però ancora non capisco distintamente quali parti del corpo usa per scardinarmi le costole, saltellare sulla mia vescica, palleggiare con il mio stomaco e sccorciarmi il fiato comprimendomi i polmoni... che giocherellone...
parliamo tanto con lui, anche il TenderMarito che gli dedica sempre un po' delle coccole del risveglio e quelle della sera, che un tempo erano mio totale appannaggio.
insomma bilancio positivo.
voglie poche, analisi perfette, integratori di vitamine ogni mattina e ferro, che prendo quando mi ricordo, visto che non sono anemica e la mia simpatica dottoressa me li fa prendere "per precauzione", nonostante l'effetto piccolo grisù che mi danno, chili presi 8.
effetti collaterali: principio di sciatica, dolori muscolari alla pancia dovuti allo stretching, ritenzione idrica, bruciori di stomaco accentuati appunto dal ferro.
al pensiero di farmi gli ultimi due mesi così metterei subito una firma.
dormo tanto, l'insonnia è un brutto ricordo e il mio alleato più fidato è il miracoloso cuscinone comprato più di un mese fa ormai.
i sogni invece sono tornati ad essere vividi come i primi tempi. solo che adesso, complici le ansie che inizio a covare durante il giorno, li chiamerei piuttosto incubi.
ho avuto visioni terrificanti del parto, ma non del mio dolore, quanto di lui... stanotte, per dire, ho sognato che nasceva, me lo infagottavano e quando scostavo il lembo del lenzuolo ci trovavo un granchio!!! a scriverlo mi fa pure ridere, ma stanotte mi son svegliata sudata e in lacrime!
per non parlare della settimana scorsa che ho sognato di perderlo e tutti mi dicevano che non l'avevo perso, non l'avevo mai avuto, era stata una gravidanza isterica!!!
quello credo sia stato il peggiore. mi son portata quell'angoscia per giorni nelle ossa, pronta a incresparmi la pelle se solo qualcosa me la riportava a galla, pronta a farmi sprofondare in un dolore così acuto da apparirmi reale.
e così l'ho sentito. quell'amore totale. non era qualcosa di statico e adorante, ma vivo, in movimento. una morsa che mi attanagliava per la sua violenza. è stata la prima volta che ho sentito di amare questa creaturina sconosciuta, davvero. un punto di non ritorno. la prima volta in cui non mi sono sentita io contenuta, ma il contenitore, la campana di vetro di questo fragile germoglio che verrà alla luce tramite me, ma che non mi appartiene, perché non posso essere io a stabilirne il destino a mio piacimento. è stato struggente quanto appagante sentire tutto questo con una forza così immediata. sentire rimescolarsi dentro desiderio di possesso, ansia di protezione, impotenza, la simbiosi eppure il suo essere altro, anche se dentro me.
è paradossale come l'amore esploda punto dalla paura di essere perduto.

9 commenti:

Trilly ha detto...

senza parole. ho letto con un brivido dentro, che ancora non se n'è andato. solo GRAZIE. sei splendida.

Marilde ha detto...

Ooooh! grazie.

PaolaFrancy ha detto...

sì ... è paradossale, ma ... vero!
sì, sì, questo è il vero amore!!!

un grande abbraccio,
paola

wasperina ha detto...

caia, l'amore materno che hai per momo traspare in ogni parola che scrivi su questo blog. E' talmente immediato da apparire quasi "violento" consentimi il termine in questo caso. Momo sarà davvero un bimbo molto fortunato.. un bacio

mamma al quadrato ha detto...

Tu la chiami morsa dell'amore. Io amore viscerale, un sentimento che viene dalla pancia oltre che dal cuore. Io non l'ho provato subito ma quando è arrivato mi ha sorpreso per la sua prepotenza.

EricaML ha detto...

mi fai venire la pelle d'oca. niente è più vero di quello che dici

Nicky ha detto...

brividi....
un bacio

Claudia ha detto...

Quello che scrivi è bellissimo!
Sono contenta che la gravidanza continui in maniera splendida... anche se con tutti gli acciacchi che ne derivano!
Gli incubi sono normali.. penso...!
Certo che un granchio... non sarebbe meglio una coloratissima farfalla? Eh lo so lo so... piacerebbe anche a te....

Ti abbraccio....

beba ha detto...

Ti ho letta spesso ( anche nell'articolo pubblicato da silvietta) ma non ti ho mai commentato.
Questo post mi ha talmente emozionata ed eccomi qui...