giovedì 21 maggio 2009

pensieri sparsi

be' è estate.
l'estate che piace a me. non troppa.
29 gradi. una temperatura che chiama fuori, che non fa sudare, non fa gonfiare i piedi.
le ossa sembrano scricchiolare per il riassestamento.
le panchine all'ombra iniziano a scarseggiare, ma ancora non sono prese d'assalto.
io mi prendo uno yogurt greco 0% ci tagliuzzo dentro un bel po' di more e me ne vado sull'hudson river a finire "il linguaggio segreto dei neonati".

in questi giorni rifletto tanto, scaccio le paure e mi faccio mille domande, una fra tutte:
c'è un modo per fermare i tempo???

un modo per fissare il gusto di queste giornate di pienezza, di solitudine sana, di ascolto, di voglie strane, di pruriti nel naso che spingono fuori lacrime dolci, di me, di immersione nei verdi di una città che sto per lasciare, ma che resterà nel bagaglio del mio bambino.

vorrei avere più fogli, più parole, più fotografie, più colori.
vorrei avere il talento di saper riporre e custodire i ricordi nella maniera più vivida possibile.
vorrei non perdere nulla, vorrei non ritrovarmi a maneggiare eventi snaturati o a smussare angoli sbeccati durante il trasloco. vorrei che restasse tutto com'è.

oppure tornare ragazzina e ricominciare daccapo. ecco, questo non mi dispiacerebbe.

11 commenti:

Maria Chiara ha detto...

yogurt con more sull'hudson...uau!

Mamma in 3D ha detto...

Bello "Il linguaggio segreto dei neonati", anch'io l'ho letto durante la prima gravidanza... tre figli, tre tipologie di neonati differenti: qualche mese dopo la loro nascita andavo a rileggere le descrizioni e mi sembrava di trovare i loro ritratti.

E questo stato di grazia, di pienezza, di solitudine sana... hai ragione ad assaporarlo così!

Ricordo che, fino all'ottavo mese di gravidanza, anch'io avrei voluto fermare il tempo.
Poi è arrivato il nono, e quello secondo me è fatto apposta per farci capire che è ora di separarsi :-)

Un abbraccio

Nicky ha detto...

Se trovi il modo di ricominciare fammelo sapere eh!

Ma senti, com'è quel libro? Volevo comprarlo anche io, me lo consigli?

mamma al quadrato ha detto...

la mia sensazione negli ultimi mesi di gravidanza era: da adesso in poi non si torna più indietro...
Non so se mi spiego?
Bello il tuo post. Quando rientri in Italia? ma poi torni a New York?

Claudia ha detto...

Quando si trova la pace interiore il tempo sembra volare via... e allora tu sei li che cerchi di fermare tutto... che escogiti il modo per catturare ogni attimo che stai vivendo, ogni respiro a pieni polmoni.. ogni immagine che stai osservando... con un leggero velo di malinconia... perchè vorresti che non finisse mai... che non cambiasse mai!
La vita è anche questo... ma vedrai quanti altri momenti come questi vivrai.... per esempio quando potrai stringere per la prima volta la tua creatura tra le tue braccia.... ah.... pensa... immagina... e inizia ad assaporare quella sensazione di pace....e vedrai che sarai più pronta e più libera di partire....
In bocca al lupo.....

PaolaFrancy ha detto...

goditi in pieno questo meraviglioso momento ...
vedrai che, come dice mamma in 3d, tra poche settimane comincerai a sentire la voglia matta di vederlo, toccarlo, di cominciare una nuova avventura ...
9 mesi non sono a caso, servono per lo sviluppo del bambino ma anche per quello della madre, che deve crescere e arrivare a sentirsi pienamente mamma.
vedrai che le sensazioni nelle ultime settimane cambieranno spesso; questo non significa che ci saranno momenti meno belli rispetto ad ora, anzi. ma vedrai che tutto sarà vissuto con meno tranquillità e più trepidazione ... perchè il momento si avvicina!
capisco che vorresti fermare il tempo ad ora, per il clima, il tuo stato di benessere, ma anche gli ultimi giorni, pur essendo meno facili, ti daranno gioia. la gioia dell' arrivo ...
un grande abbraccio paola

2Gemelle ha detto...

sensazione che viviamo (a ns modo) anche noi papa'.
Si potessero fermare certi attimi... e tornare poi indietro, non per rinnegare il presente ma per rivivere certi momenti... ahhhh, sarebbe fantastico!!!
ciaooooooooooo

Improvvisamente in quattro ha detto...

Bello questo post...
Goditi ogni singolo momento, assapora ogni singolo istante di questa serenità, scrivi, fotografa, imprimi dentro di te istantenee di questo tempo di pienezza...
Un abbraccio!

EricaML ha detto...

si è vero è bellissimo questo post. goditi ogni istante

caia coconi ha detto...

@mariachiara ^_^ yummy yummy
@mammain3d si, quel libro credo sia proprio l'approccio adatto a me! credo che con tutti preparativi arretrati durante il nono mese avrò cmq poco tempo per pensare... hehehhe e poi... volente o nolente... ARRIVERA'!!! :D
@nicky prendilo quel libro, è veramente bello! una prospettiva positiva, non allarmista, né facilona sui primi tempi con il bambino, nonché abbastanza "buddista" basata sull'ascolto, sul rispetto e sul concetto di famiglia che non deve venir meno pendendo tutto a (s)favore del figlio, cmq magari ne faccio un post!
@mammaalquadrato torno fra due settimane e poi... si resterà in italia... almeno per un po'... fino alla prossima avventura ;)
@claudia se ci penso ad averlo tra le braccia... no, adesso è troppo, mi scoppia il cuore...
@paola grazie! farò tesoro di ogni istante, ogni cambiamento...
@luca grazie! il tuo sguardo maschile a volte mi aiuta ad entrare nella zucca del MaritoTaciturno...
@improvvisamenteinquattro e @erica si, lo farò lo sto facendo... colgo gli attimi... grazie un abbraccio a nche a voi!!!

Ondaluna ha detto...

Questo che hai scritto è davvero una meraviglia.
Racchiude tanta di quella emozione, e la profondità di un momento davvero particolare , come quello della gravidanza in cui ti trovi.
Ti invidio la serenità che stai vivendo, e l'unica cosa che mi viene da dire è di godertela, pienamente: ché come tutte le cose della vita, niente dura per sempre, e aver scoperto l'attimo in cui c'è qualcosa di meraviglioso da apprezzare, racchiude in sé una grande saggezza.