martedì 5 ottobre 2010

EatingTuesday -- mood autunnale

quando arriva l'autunno, anche se le temperature non scendono poi tanto, ma il cielo inizia a ingrigirsi, qualche pioggerella ti sorprende durante la giornata e la notte godi della tua copertina sferruzzata, inizio a riaccendere il forno.
io non amo il caldo, meno che meno amo sudare, quindi da maggio a settembre, a casa nostra il forno si riposa. non viene acceso neanche per sbaglio. perché lo sapete che produce calore e rende la più grande delle cucina una camera crematoria, no?
per inaugurare la stagione autunnale, che poi è la mia preferita, ho fatto dei biscottini per momo e siccome laura, una mamma mi ha scritto per chiedermi una ricetta per la sua bimba, eccola qua:
ricetta
300 gr di farina
1 uovo + 1 tuorlo
80 gr di zucchero
la scorza di un limone (facoltativa)
130 gr di burro sciolto a bagnomaria* o 100 gr di olio di semi di girasole
1 cucchiaino di lievito per dolci

esecuzione
questa frolla proviene dal ricettario bimby e io la uso per biscotti e crostate. viene leggera e fragrante ed è di rapida e semplice esucuzione.
frullare a velo lo zucchero con la buccia del limone. sulla tavola mettere la farina setacciata e fare la conca in mezzo. metterci le uova, il burro, il lievito e lo zucchero "limonato" e impastare finché non diventa una palla omogenea. mettere la palla in un contenitore di vetro chiuso da pellicola e far riposare un quarto d'ora in frigo.
a questo punto stendere la pasta e farne forme a piacere. 
facendo una sfoglia di 3-4 mm vengono queste stelline che richiedono appena dieci minuti in forno preriscaldato a 180 gradi. 
diversamente si possono fare delle treccine, attorcigliando dei bastoncini cilindrici di lunghezza a piacere (10 cm vengono perfetti). 
oppure si possono fare dei tondini più spessi (6-7 mm) e metterci al centro una goccia di marmellata (homemade, of course). 
sbizzarritevi e usate la fantasia!!!

un'altra ricetta che faccio spesso, che purtroppo non ricordo dove ho trovato, quindi non linciatemi se scavalco il coyright, sono disponibile a citarne la fonte se me la rivendicate, è questa qui:
500 gr di farina 00
200 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
2 uova
1 cucchiaio di miele
50 gr di burro
2 tazzine da caffè di olio di semi (io uso l'olio di girasole)
latte q.b.
esecuzione
l'esecuzione per l'impasto è la stessa (anche senza frullare lo zucchero, tanto il limone non c'è), alla fine si aggiunge il latte in quantità variabile. le frolle sono sempre impasti sostenuti, solidi, quindi attente a non aggiungerne troppo.
questa è ancora più leggera, perché in proporzione ci sono meno grassi e meno uova. in genere questi li faccio in forme più grandi e restano più ciccioni. ma si presta tranquillamente anche ai biscottini tipo stelline, quindi dipende dal vostro gusto!

fatemi sapere quali sono i vostri preferiti e se volete aggiungere ricettine facili e soprattutto leggere da poter proporre anche ai nostri pupetti siete le benvenute!


* burro a bagnomaria. il bagnomaria protegge il burro da eventuali bruciature che potrebbero avvenire se lo si mette direttamente in padella, alterandone il sapore. a dire il vero mia nonna lo metteva nel pentolino e lo faceva sciogliere a fuoco lento lento al fornellino piccolo e i suoi biscotti venivano lo stesso buonissimi, però la prudenza non è mai troppa!


14 commenti:

Trasparelena ha detto...

La frolla la faccio anch'io, con una ricetta molto simile a quella del bimby, ma senza il limone (e quindi non frullo)
Io e la BambinaGrande facciamo le formine (principalmente cuoricini) e poi le farciamo con la marmellata tipo sandwich: un cuoricino, mezzo cucchiaino di marmellata, un altro cuoricino.
Ho provato a metter la goccia di marmellata sopra al biscotto senza "coperchio" ma in cottura la marmellata si sbruciacchia :-(

solitaMente ha detto...

Per la festa dei nonni abbiamo fatto una bella caramella di biscotti come i tuoi di diverse forme (se vuoi c'è la foto sul mio blog :) ) tutta decorata, infiocchettata e pronta come dolce idea regalo :)

caia coconi ha detto...

@trasp forse dipende dalla marmellata!!! o forse dal forno!
io quando li faccio con mia suocera nel forno a legna la marmellata resta abbastanza molle!
comunque l'idea del paninetto è bellissima!!! un bocconotto aperto!
mmmm

simplymamma ha detto...

e queste le volevo proprio. sto sperimentando varie ricette per biscotti ma ancora non ho trovato quella che mi piace. provo queste grazie.

caia coconi ha detto...

@solitamente che bella!!! io adoro confezionare le cose fatte in casa da regalare!

caia coconi ha detto...

@simply facci sapere che forme fai!

Trasparelena ha detto...

@Caia, io li faccio nel forno elettrico,che a casa ho solo quello. Statico perchè ho sentito dire (ma sarà vero?) che i dolci van fatti nel forno statico, non ventilato.
In verità non sono dei bocconotti aperti quellic he facciamo noi, sono più dei biscotti con sorpresa perchè i due dischi (o cuori o altro) di frolla li chiudiamo bene bene e la marmellata resta all'interno

caia coconi ha detto...

@trasp ora ho capito! ma allora sono quelli che io chiamo bocconotti!
(non so se è una dicitura meridionale, pugliese in particolare, ma io li chiamo così quesi biscottini chiusi!) buooooooniiiii

Trasparelena ha detto...

@caia aggiudichiamo bocconotti che mi piace!! :-P

Claudia ha detto...

Uhm... voglia di dolci.....!!!!
Bacini

Anonimo ha detto...

Wow Caia grazie mille! domani io e Maddalena proviamo!!
Laura

Antonella ha detto...

Ciao Caia, ottimi questi biscottina, la prima ricetta la conoscevo già, la seconda la proverò! Io ho una bimba di 9 mesi e sono sempre alla ricerca di ricettine facili e gustose da proporle. Se ne vuoi qualcuna anche tu prova a dare uno sguardo al mio blog, ne ho postata una proprio ieri! ;) Un abbraccio a te e al tuo bellissimo Momo :D

supermamma ha detto...

anche noi abbiamo fatto i biscotti li mando a scuola per merenda, e il burro lo sciolgo in 1 minuto al microonde

MammaMaggie ha detto...

la frolla è spettacolare: tra l'altro, dato che è così veloce da fare non vale proprio la pena di comprarla già pronta, anche perché è molto meno buona. domani biscotti anch'io, ora cado in branda.