mercoledì 6 ottobre 2010

elogio di NonnoLupoDiMare

non so se s'è capito, ma siamo ai minimi termini.
momo è da tre settimane con la tosse e il raffreddore, nel week end gli è venuta la febbre e quindi ha prontamente elargito virus e batteri all'intera famiglia. domenica il MaritoGuerriero era ko, ma si è ripreso, io invece da ieri sono veramente abbattuta. febbre e tosse. ieri sera son crollata alle nove sotto tre piumini, la copertina di lana e due vestaglie.
non vi dico le notti che cosa sono diventate. ovviamente il malato jr è disturbato dalla tosse, respira male e quindi si sveglia, si agita, non trova pace. si attacca al seno in continuazione e morde per il nervoso perché non respirando bene non riesce a ciucciare. poi dormendo male, è nervoso durante il giorno e reggerlo senza creare conflitti è davvero un'impresa. insomma niente di nuovo per la mammità, ma avrei fatto volentieri a meno, anche perché nel mio utopico programma avevo deciso che a ottobre avrei spostato il lettino di momo nella sua cameretta e avrei cercato di rieducarlo a un sonno umano (per noi).
tentativi, eh?, ma meglio di niente.
comunque in questo frangente apocalittico si è trovato "per sbaglio" NonnoLupoDiMare, passato da qui per andare al salone di genova (non per niente è un lupo di mare) e richiamato al rapporto quando gli eventi sono precipitati.
direi che spendere due parole per il nostro salvatore, sia il minimo.
NonnoLupoDiMare è un nonno giovane e aitante. è pur sempre un nonno, quindi fatevi due conti, ehheh. momo ha una passione sfrenata per lui, forse perché lo acchiappa e lo fa volare, forse perché gli ha regalato un'infernale macchinina che fa una musica snervante e apre e chiude gli sportelli, si ribalta e fa la corsa fino a schiantarsi contro i muri (cosa che fosse stato per noi, non avrebbe mai messo ruota in questa casa), forse perché lo ha iniziato alle giostrine con monetina (altra cosa che avesse conosciuto il più tardi possibile sarebbe stato solo che un bene), forse perché gli dice che è un "macellaio netturbino" e lui ride come un matto, forse perché gli parla come fosse un grande, gli compra il gelato e gli spiega i modelli dei motorini e delle macchine e soprattutto delle barche. o forse, soprattutto, perché si riconoscono. eh sì, il MaritoRassegnato ha ormai capitolato di fronte all'evidenza. saltando una generazione, cioè me (che poi questa cosa dicono sia da dimostrare), pare che momo discenda esattamente da NLDM e dalla sua frenesia. mia nonna racconta che fino all'adolescenza non ha quasi mai magiato seduto, perché doveva andare a giocare il prima possibile, che da bambino avesse un allevamento di porcellini d'india e che sia stato spesso ripescato da qualche fosso nel quale era caduto con la sua inseparabile bicicletta. ditemi in bocca al lupo.
NLDM è qui a raccogliere i cocci e oltre a occuparsi di momo, al mio crollo, ha dovuto prendere le redini della casa. un po' anche per propria sopravvivenza e un po' perché lui da qualche anno si è scoperto uno chef.
ieri sera per la gioia del MaritoTrascurato ci ha deliziati con questi paccheri con pesce spada e melanzane
lui è molto geloso delle sue ricette, ma questa mi ha concesso di pubblicarla... cosa non si fa per una figlia febbricitante!
ricetta per 3
300 gr di paccheri
una fetta di pesce spada (va be' dipende quanto è grande), spinata e pulita, tagliata a cubettini piccoli piccoli
una melanzana tagliata a cubettini altrettanto piccoli
olio evo
vino bianco
aglio, cipolla
peperoncino
scorza di mandarino
esecuzione
mettere in una padella aglio cipolla sminuzzata e olio e far soffriggere un po', aggiungere il pesce e una volta colorito, innaffiarlo col vino bianco. far sfumare un po' e poi aggiungere le melanzane. la cottura non è a fuoco troppo vivace, altrimenti il condimento si secca.
aggiungere peperoncino e un po' di buccia di mandarino grattuggiata.
nel frattempo mettere su l'acqua per la pasta e lessare i paccheri. una volta al dente, scolarli e farli saltare pochi secondi in padella col condimento. et voilà, impiattare!!!

N.B. la ricetta è nata anche dalle contingenze. abbiamo aperto il freezer e non c'era pesce spada sufficiente per mangiarne come secondo tutti e tre. quindi avevamo pensato di scongelare quella fetta per farne un sugo rosso, poi però è arrivata la zolla e ci siamo fatti ispirare dalle belle melanzane e i primi mandarini della stagione!

9 commenti:

MammaMaggie ha detto...

Grande nonno! Mio papà si presta volentieri al babysitteraggio serale, cioè accetta di venire a casa nostra, per monitorare il pupo addormentato mentre noi ci diamo alla pazza gioia di una cena 21-23 al locale circolino Arci. è un bel sollievo, ma il peccato è che lui non cucina, uffa.

Maria Chiara ha detto...

che bellezza di nonno!!!!
quando mio padre lo sarà dei nostri figli (visto che lo è già per quelli di mio fratello) lo lasceremo fare, sapendo anche, però, che non avremo mai un piatto cucinato da lui con quei carismi!
buon ripresa anche a te!

Ondaluna ha detto...

Anche noi facciamo spesso questo sugo, molto siciliano, ogni tanto aggiungiamo per variare qualche pomodorino pachino e un pò di menta.

Va beh, ti confesso che mi fermo a commentare la parte culinaria solo perché sentirti parlare di tuo padre, e del fatto che è una valida mano d'aiuto, mi ricorda la mia diversa situazione. E mi commuove tanto.

Anonimo ha detto...

la vostra ricetta dettata dalle contingenze è il piatto forte di un famosissimo ristorante di una località turistica che si trova a pochi chilometri dalla città in cui vivo. domenica scorsa infatti io e il maritino tenebroso siamo andati a festeggiare il nostro terzo anniversario di matrimonio proprio in questo ristorante, a picco sul mare, scicchissimo e costosissimo (abbiamo voluto esagerare!), ed il cameriere ci ha consigliato di prendere le orecchiette con pesce spada e melanzane. una squisitezza da 20 euro a porzione...
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

simplymamma ha detto...

grande il nonno! non c'è che dire quando si ammalano non si capisce più nulla e le notte e i giorni diventano infiniti. a me sai cosa capita quando mi lamento con le amiche non mamme dei malanni della cucciola? che mi rispondono "che vuoi che sia si fa gli anticorpi" ma il punto non è quello è che in quei giorni ci crolla il mondo intero sulle spalle...queste cose si capiscono solo da mamma.
invitante la ricetta...come al solito copio e provo!
smack

PaolaFrancy ha detto...

arrivo solo ora ma e' tutto il giorno che cerco di entrare per scoprire le ultime avventure di NLDM.

Ora che scopro che e' venuto in tuo soccorso e che momo gli somiglia tantissimo ... non puo' che starmi ancora piu' simpatico.

la ricetta e' deliziosa. adoro lo spada.

un bacio paola

Marlene ha detto...

Pure io voglio un NLDM. Non che quelli che abbiamo in dotazione non vadano bene ma solo loro con la cucina ci sono proprio negati.....buona guarigione!!

Laura ha detto...

Mitico NLDM!!

solitamente ha detto...

Mamma ke bontà!!! Devo provarla subitooooo....così faccio mangiare anche il pesce a tutta la famiglia ;)
Baci e soprattutto Forza ke la battaglia contro i virus verrà ancora una volta vinta!!! ;)