martedì 8 settembre 2009

Il tempo -- 2, riflessioni da rientro

siamo stati dai nonni pugliesi due settimane.
siamo arrivati e c'è stato un fiume di lacrime, siamo ripartiti e c'è stata un'inondazione.
e qui le mie riflessioni sul tempo: sono undici anni che vivo fuori casa, nove qui a roma, di cui uno a new york. ho fatto spesso delle improvvisate ai miei, come questa volta. ma mai ho rischiato di giocarmi il babbo che tra le lacrime trattenute a stento mi diceva di non fargli più questi scherzi. mai si era scatenata un'emozione così forte da far piangere tutti a catena.
è chiaro che stavolta era diverso, stavolta c'era momo.
e mai ci siamo dovuti salutare così velocemente per non esplodere in singhiozzi.
sì questa volta era diverso, c'è momo.
momo nelle ultime due settimane è cresciuto ancora, il suo sguardo si è fatto più reattivo. è sempre più paciocco e sorridente e la taglia 0-3 mesi è stata archiviata. qualcuno comincia a dire che forse, sotto sotto, assomiglia anche un pochino a me.
credo che l'arrivederci di questa volta sia stato più doloroso perché sappiamo tutti che ogni giorno è qualcosa di diverso. e la prossima volta dovranno ri-conoscersi.
un giorno non è più uno fra 30 al mese, fra 365 all'anno. un giorno è un enorme passo. è uno sguardo nuovo che potrebbe cambiare ancora, è una prima volta che non tornerà.
è per questo che sono tornata a roma col MaritoFerieFinite, nonostante mi avesse proposto di restare coi miei ancora un po'. come avrei potuto negargli giorni e giorni di crescita, giorni di bottoncini al cavallo che saltano e di linguacce nuove?

quindi siamo di nuovo qui, a riprendere confidenza con la nostra casa che finalmente respira, dimentica dell'afa appena passata. di nuovo qui, a cercare una nuova routine, a reinventarsi un po'.

tanto per cominciare stamattina sono uscita con momo e ho comprato una bella smemo. e ho intenti bellicosi su come gestire il tempo e le risorse da qui in avanti.
settembre è il mese di propositi&progetti, molto più di gennaio. e io non mi tiro indietro.
a proposito di tempo, non voglio scordarmi che le giornate sono fatte di 24 ore. e di queste almeno un paio mi merito di utilizzarle solo per me.

10 commenti:

Nicky ha detto...

Mi ha commosso leggere dei nonni, per un attimo mi sono immaginata i miei genitori... evabbè. Io l'agenda nuova l'ho comprata a Parigi, anche io sono carica di buoni propositi... chissà...
Un bacio a momo, mi siete mancati.

caia coconi ha detto...

brava nicky!
vedrai che sarà un anno accademico ricco e sorprendente, basta partire col piede e l'agenda giusta ;)
ti mando un abbraccio e vengo a trovarti presto per aggiornarmi!

2Gemelle ha detto...

eh, i nonni, meno li vedi e più soffrono al distacco. Potessero terrebbero con sè un pezzo dei tuoi bimbi, del loro cuore.
I nonni sono gioielli, preziosi più di 1000 monili pieni d'oro, delicati come piume, teneri e straripanti d'amore.
Un salutone!
Ciao
Luca

silvia ha detto...

Come ti capisco !!!! Anch'io quando devo salutare mia mamma e' sempre un gran dolore ...comincio ad essere di malumore 2 giorni prima !!! Pazienza !!!

Trasparelena ha detto...

anche io mi sono commossa leggendo dei nonni!
e hai ragione, con i bimbi un giorno non è più uno fra 30 o fra 365. E il bello è che ancora adesso che la mia BambinaGrande ha fatto 3 anni mi sembra così. Secondo me è che proprio la vita prende una dimensione diversa, quando ci sono i bambini, e finalmente si dà la giusta dimensione a tutte le cose

Ondaluna ha detto...

Caia, sono sbigottita. Sbigottita e felice per te, ovviamente, Ho letto e riletto i tuoi interventi dopo la nascita di Momo, e nonsomigliano per niente alla mia vita di adesso. Un tempo ti scrivevo "spero che capiti così anche a me". Ora so per certo che di tempo per me me ne posso proprio scordare. E anche il quello "per lei" non è che ci si stia proprio bene.

Maria Chiara ha detto...

ciao Caia!!! E' un piacere ritrovarti e non ti nascondo che mi hai un po' commosso "dentro" a leggere delle vostre lacrime. non le ho vissute, non sono mie, non le ho nemmeno vuste, eppure le ho quasi avvertite. affinità femminile? Mah, cmq fatto sta che, come sempre, sei una fonte di emozioni e scoperte! grazie!!!!
bentornati a roma, chhe finalmente è tornata vivibile!
baci!

MrsApple ha detto...

Già mi vedo con i miei genitori... Approvo molto il tuo rientro con il MaritoFerieFinite... giustamente i genitori sono 2 e devono condividere insieme ogni progresso del loro momolino!!! E' stata una saggia decisione brava! Anche per me settembre è sempre un mese importante, però negli ultimi anni ho sostituito la smemo con la moleskine, anche se quando le vedo in libreria sono sempre indecisa!!!Ciao

PaolaFrancy ha detto...

che belle le sorprese ... !!!
questa con momo, poi ...

mi piacciono i tuoi buoni propositi e mi sembri anche una che li porta avanti i suoi propositi, non come me ...

ciao e buona smemo ( che nostalgia ... io le conservo ancora quelle dei 15-20 anni. non sarei più capace di conciarle come allora, sono diventata una seguace della moleskine - uuuhhh, come sono invecchiata ... )
paola

_Bemz_ ha detto...

pure io comprato agendina per l'"anno scolastico" che arriva...chissà...ce l'abbiamo nella testa forse che a settembre si riprende quacosa!
Un bacino al tuo batuffolo!