martedì 28 settembre 2010

EatingTuesday -- organizzazione domestica

oggi volevo condividere qualche idea che fa parte del nostro menage familiare, assolutamente attinente il tema dell'EatingTuesday, ma non rigorosamente ricettifero.
ormai è risaputo che noi viviamo in un palazzo senza ascensore. diciamo che io ancora non me ne capacito di come sia arrivata sana di mente fino a qui, ma tant'è. negli spostamenti quotidiani ci abbiamo fatto l'abitudine, ma quando si tratta di aggiungere anche solo un sacchetto di spesa comincia a diventare dura. altra considerazione da fare è il tempo. io da settembre ho ricominciato a lavorare, da casa. come mammafelice docet, il lavoro da casa si regge su degli equilibri molto precari (pure gli equilibri!!!). nel mio caso, riscontro la necessità di barricarmi nelle ore in cui sono a casa senza momo in una modalità di lavoro che esuli dagli impegni domestici, dalle telefonate di amiche, dalle mail di cazzeggio, dallo shopping online (ahimè), e simili. insomma, se lavoro, va bene che sono a casa, ma non posso mettere su lavatrici, cucinare per la cena, né tanto meno andare a fare la spesa.
eccoci arrivati al punto.
quando fare la spesa? il mercato di pomeriggio è chiuso e io i freschi li compro lì. il supermercato è lontano, dovrei, una volta preso momo dall'asilo, caricarlo in macchina e imporgli un pomeriggio tra seggiolino auto, carrello spesa, ri-seggiolino auto. il mio pupo non regge.
oppure c'è il w-e, ma nel nostro programma familiare vorremmo lasciarlo al riposo. e vi assicuro che entrare in un ipercoop romana di sabato pomeriggio è tutto fuorché riposo.
molti vincoli sono dovuti anche al fatto che per ragioni di budget economico io mi rifiuto di fare i classici acquisti delle sette di sera nelle botteghe sotto casa che vendono il pane a 4 euro al chilo e non vi dico il resto.
quindi da settembre la nostra organizzazione prevede:
  • spesa mensile online sul sito e-coop con consegna a domicilio al piano, dove acquisto il fabbisogno mensile di alimenti da dispensa (pasta, riso, biscotti -- non molti che spesso li faccio, legumi, cereali, cioccolato, lieviti, farine, sale e zucchero), detersivi (io me li faccio in casa, ma ho bisogno di bicarbonato, aceto, alcool), carta e articoli per l'igiene.
  • spesa settimanale online su zolle.it con consegna a domicilio al piano, dove acquisto prodotti freschi e biologici (frutta, verdura, carne, formaggi e uova). 
  • spesa quotidiana di pane dal fornaio (se non lo faccio io), che spesso fa il MaritoDiRitornoDaLavoro.
  • spesa straordinaria quando andiamo in campagna dai miei suoceri; in genere, oltre a portarci a casa un bel po' di frutta e verdura (in quel caso sospendo la zolla per la settimana successiva), acquistiamo pollo, agnello, coniglio, uova e formaggi da produttori locali. e congelo.
  • fornitura straordinaria di pesce quando vengono i miei a trovarci visto che mio padre, NonnoLupoDiMare, appunto, è un pescatore. e congelo.
per quanto la consegna abbia un costo, mi sono accorta che in questa maniera ho sotto controllo il budget mensile per gli alimentari e risparmio tempo. inoltre le consegne dei freschi da un lato mi "impongono" di cucinare un certo tipo di cose che non sempre posso scegliere, dall'altra mi offrono stimoli a fare cose diverse.
e voi? come vi organizzate?
avete dritte per sopravvivere al caos cittadino e mangiare genuino?

12 commenti:

PaolaFrancy ha detto...

wow! tu sei organizzatissima!
per quanto riguarda la frutta e la verdura, abbiamo un orto - ma quest' anno è andato un po' male per via del brutto tempo che c' è stato ad inizio estate. viviamo un po' di rendita con le cose dell' anno scorso e abbiamo ancora tante conserve.
per le cose fresche, al supermercato vicino a casa si trovano frutta e verdura dei produttori locali.
poi abbiamo le galline e quindi anche le uova.

carne e pesce: acquistiamo al supermercato ma a volte recuepriamo salumi o carne sempre di produttori locali ( per quanto riguarda la carne )

per quanto riguarda i detersivi, al supermercato dove andiamo noi c' è la possibilità di acquistare le confezioni da riempire di volta in volta - evitando di comprare plastica su plastica.

per quanto riguarda l' acqua usiamo la brita, quindi filtriamo l' acqua del rubinetto.

quando abitavo a milano, mi facevo portare la spesa a casa. la trovo una genialata.
ma il moschettiere adora andare a fare la spesa ...

Aliceelamamma ha detto...

Che brava! Piacerebbe anche a me fare tutto on-line ma vivo in provincia di Reggio Emilia e ancora qui questi servizi non sono arrivati. Comunque, abitando in un paesino di provincia, la vita e anche la spesa e' molto piu' vivibile che in una grossa citta' come Roma. Io faccio la spesa tassativamente una volta a settimana con una occulata lista dove annoto tutto quello che manca e quello che finisce. Io uso i detersivi comperi e non faccio tantissime cose con le verdure perchè mio marito non le mangia quindi riesco ad organizzarmi bene. Non sono una fissata sul biologico quindi acquisto tutto in un unico supermercato. Di solito vado al venerdì sera verso le 18 con Alice che si diverte un mondo. Un pò sta nel carrello e un pò gira da sola... è faticoso starle dietro e tenere sott'occhio il carrello ma alla fine stiamo così poco insieme che va bene così.
Baci!

manrico ha detto...

E' permesso1?!?
Ahimè..neanch'io ho la sospirata ascensore. Mi sono immedesimata molto nel tuo post. Addesso che è arrivato un altro cucciolo d'uomo in casa, le cose si complicano.
Ho sempre pensato che a Roma ci sono più opportunità, ma anche a Torino non ce la caviamo male.
Dunque, ho optato per il driveauchan.it. Fai la spesa on-line e te la passi a ritirare quando voui tu (cioè il maritino sulla via del ritorno).
I formaggi li prendo direttamente in un caseificio vicino casa. Carne dal macellaio di fiducia e congelo qualche scorta.
Ciao, Mara

mammafelice ha detto...

Noi adesso facciamo la spesa online con Esselunga (Coop a Bologna non fa consegna a domicilio... che scelta strategica, eh?!) e abbiamo risolto davvero enormi problemi organizzativi.
Il resto lo prendo dal camioncino che passa due volte a settimana sotto casa, e che ha frutta e verdure di un contadino.

rosa ha detto...

mi ha fatto sorridere quel tuo ; credo sottolinei che la scelta della consegna a domicilio, di più: AL PIANO, ti consenta anche di fare un regalino alla tua schiena :-)

mammamicia ha detto...

WoW! sei bravissima! al momento noi non siamo organizzati e infatti sono un po' un disastro ma sto proprio "lavorando" a tale scopo. Grazie mille di questo post mi ha dato molti spunti anche se vivendo in una città piccola i servizi sono molto ridotti

Ondaluna ha detto...

Quando scrivi certe cose ti vedo come un'icona della donna perfetta. Io sono lontana anni lue da una simile organizzazione.

PS: ho usato certe parole apposta, spero la nostra confidenza ti lasci cogliere il tono del messaggio! ad ogni modo, sei bravissima lo stesso.

bismama 2.0 ha detto...

Io faccio la spesa settimanale al super ma è un disastro perchè la faccio coi nani, di fretta e senza poter guardare bene i prezzi. Il risultato è che riempio il carrello di schifezze, di cose care e cose che poi scadono emi mordo le mani.
A volte poi capita che, senza preavviso, per imprevisti che capitano spessissimo, non mangiamo a casa e quindi molte cose non riesco ad usarle...insomma nonostante mi organizzi con liste e robe del genere l'unica cosa che mi salverebbe è la Spesaonline.
quando compro on line, cose non alimentari, sono molto attenta e risparmio moltissimo. Purtroppo nella mia zona non esistono super che facciano questo servizio, altrimenti anche io farei come te. la trovo una grandissima comodità!!

Melie° ha detto...

io anche se non ho figli lavoro 10 ore al giorno, come mio marito e quindi prendere cibi freschi non è sempre facile...così noi per ovviare al problema facciamo la spesa agroalimentare con consegna quindicinale per avere frutta, verdura, latte fresco e genuino :-) non so, magari può essere un'idea anche per voi...

Brigid ha detto...

Mamma mia anche io faccio i complimenti per l'organizzazione!. Anche io sono dotata di orto e galline, le altre cose le compro tra coop e natura sì e i mercati di vendita diretta biologici, a Bologna siamo molto fortunati per questo, ci sono diverse cose. Anche per la carne c'è un sito di consegne a domicilio (sempre bio) ma non mi sono ancora organizzata, i salumi li compro al mercato bio e carne ne mangiamo molto poca... spesso a casa di amici contadini! C'è poi la mamma che fornisce regolarmente ragù, per niente bio ma ottimo!
saluti a tutte/i
rOb

simplymamma ha detto...

sei troppo in gamba vorrei avere in decimo della tua organizzazione. ma al momento la mia vita è davvero incasinata tra studio casa e un pò di lavoro qua e là. quando finalmente farò una cosa sola forse...riuscirò a essere più brava ma non so se arriverò mai alla tua bravura.
grazie caia davvero.

diana ha detto...

bhè complimenti.
io aderisco da circa 1 anno ad un GAS...
quindi compro pasta, passata, farina,riso,parmigiano,caffè e zucchero equo e solidale,mele e succhi di mele più o meno a cadenza semestrale...immaginati le scorte e poii frutta e verdura ogni settimana sempre gas.
Bagnoschiuma e shampoo e vari su un sito internet di prodotti naturali.
detersivi per la casa in Bottega equo e solidale.
Per formaggi ffreschi andiamo da un contadino che è aperto anche la domenica, così i nani vedono le mucche e le pecore, mentre carne e pesce li prendo settimanalmente al super....purtroppo ogni tanto al super devo andare....ma giuro che non lo sopporto.
devo dire che il risparmio è assicurato così