venerdì 9 ottobre 2009

quando i neogenitori invitano per cena

telefonata a inizio settimana
IoPositivaEDeterminata: sai che c'è? giovedì sera stiamo a cena assieme!
AmicA: ok, così finalmente conosci F!
IoIgnaraEFiduciosa: ma sì tanto ormai momo massimo alle 9 ronfa che è una meraviglia!
AmicA: facciamo così! giovedì mattina vengo da te e ti dò una mano, prepariamo insieme così se c'è da tenere momo...
IoGrataEIlluminata: che bello, sì, facciamo un po' di pasta fatta in casa, ho proprio voglia di impastare!!!
AmicA: sì, ma al resto penso io, faccio delle polpette con salsine varie e un bel tiramisù!
IoOcchioLucidoDallaRiconoscenza: va bene, io faccio un contorno, alle brutte se momo non mi dà tregua condisco l'insalata.
AmicA: ma sì!!! tanto è per il piacere di stare insieme!!!
IoLiquefattaDall'eccitazioneELaRiconoscenza: ma sì, che bello, è una vita che non passiamo una serata come ai vecchi tempi!!!

ieri, giovedì appunto, interno giorno, casa mia
AmicA: ma che dolce, momo, com'è pacioso!!! e poi ride, che tenero!!! comunque caia, ti volevo dire, se tu e MaritoTrascurato volete andare una sera al cinema, o a cena fuori, io ci sto volentieri con momo...
Io: grazie, ma ancora non mi sento pronta, però grazie, davvero, magari più in là perché no?

ieri, interno notte, casa mia, dopo un pomeriggio di veglia ininterrotta, pianti incomprensibili e nervosismi vari, nonché un mio notevole mal di testa
AmicA: eccoci qua! lui è F.
noi: piacere!
F: e lui? momo?
noi: sì, momo, purtroppo stasera è un po' nervosetto, forse qualche doloretto, comunque adesso ha appena mangiato...
F: ehhh! fossero tutti così i bambini nervosetti! ma è dolcissimo, guarda che occhioni, ma daaaaiiiii è tranquillissimo...

alle 22,15 dopo una cena in cui io e il MaritoPaziente ci siamo alternati nel fare gli onori di casa e nel nutrirci, la CoppiaEducata decide di andare.
CoppiaEducata: noi andiamo, domani si lavora, eh eh...
Noi (tra le urla di momo): scusate ragazzi, non è sempre così, ci dispiace...
CoppiaEducata: ma no, figuratevi, a noi dispiace per voi!



10 commenti:

Trasparelena ha detto...

dai che siete stati bravi, io il primo invito a cena l'ho fatto che forse la BambinaGrande aveva già un anno :-P
E anche il comportamento di Momo è normale: tutti i bimbi sentono l'agitazione o comunque il clima diverso in casa e si agitano pure loro. E' che i bambini hanno le antenne!

Carpina ha detto...

:-O
ma.. ma cosa vedono i miei occhi?
Tu, MadreAmorevoleDiPiccoloMomo, hai impastato, steso e dato forma a delle orecchiette fatte in casa????

ma.. non c'è più religione!!
così non si fa, caia! diventi inarrivabile!
cioè: non solo pannolini lavabili, ora anche orecchiette caserecce!!

io.. noi.. il nostro primo invito a cena l'abbiamo fatto che Ivan CAMMINAVA. :)
Chissà se con Mattia sarà diverso..
me lo auguro caldamente!! ;)

carpina

caia coconi ha detto...

va be' ragazze, però l'ho specificato: è venuta la mia amica a preparare con me le orecchiette e il resto l'ha praticamente fatto lei!!! io preparato solo le cime di rapa per condirle e un po' di zucca grigliata di contorno.
credo che per gli inviti serali aspetterò davvero che cammini!!!

...ormai per domenica ho già organizzato un brunch... vediamo in diurna come si comporta...
e se no metto una croce pure sugli inviti di giorno, che posso fa'...

Improvvisamente in quattro ha detto...

Noi quando invitiamo andiamo sempre di pizza!

Mamma in 3D ha detto...

Che ridere, Caia!
Ora comincio a sentirmi fortunata... perché il mio Bimbo Grande nei primi mesi era sempre costantemente talmente infernale, che noi non ci siamo mai nemmeno lanciati in imprese analoghe (e nessuna mia amica si sarebbe mai offerta di babysitterarlo...) :-D

kosenrufu mama ha detto...

è divertente come lo racconti ma immagino che sia stata dura, di sicuro il piccolino sentiva l'ambiente diverso dal solito, per questo era più agitato, però se posso darti un consiglio, cerca di abituarlo il più possibile, cioè io ho sempre fatto in modo che non ci fosse una casa troppo silenziosa e troppo vuota, ho cercato per il possibile di mantenere le abitudini sociali di prima, sicuramente 3 mesi è piccolino,ma in una camera accanto con la porta aperta a riposare e tu a far due chiacchiere diventa un piacere! e poi quando è la sua ora di dormire lui a letto e tu dopo di nuovo tra amici ;) un abbraccio! vedrai che sarà un bimbo speciale in mezzo a tanta gente!

mamma al quadrato ha detto...

Noi ormai facciamo inviti solo con pizza a domicilio...
Tu sei stata bravissima, magari Momo avvertiva il tuo timore che qualcosa non filasse liscio: i bimbi assorbono il nostro nervosismo come spugne.

mariacristina ha detto...

Solo pensare di invitare con un bimbo piccolo è già un successo, cucinare poi ...

Anonimo ha detto...

Dai, dai, è andata più che bene!
:-)
Io la prima volta che abbiamo invitato amici a cena mi sono addormentata accanto al Musetto in camera da letto. Mi ero alzata da tavola per andarlo a cambiare e... ronf-ronf. Fortuna che c'era il maritino!
www.mammasidiventa.ilcannocchiale.it

Ondaluna ha detto...

Ammiro il tuo coraggio, Caia, e conosco benissimo la capacità che hanno i bimbi di "tarsformarsi" proprio quando meno te lo aspetti... nel bene e nel male!

(Certo, la frase di chiusura è davvero da "senza parole"!!!)