lunedì 13 settembre 2010

cose così di un lunedì qualunque

stamattina ho preso l'auto per accompagnare momo all'asilo. non lo faccio quasi mai perché ho un autobus diretto, ma oggi è lunedì e mi girava così.
non lo faccio mai anche perché ci metto di più ad andare e tornare, ricerca del parcheggio compresa, ma oggi è lunedì e mi girava così.
a ripensarci bene, quando vado in autobus al ritorno riesco anche a leggere qualche pagina, ma ho pensato che avevo voglia di ascoltare un po' di musica al ritorno, invece. e poi oggi è lunedì e mi girava così.
avevo anche un po' di magone tipico del lunedì mattina adolescenziale quando non avevo studiato durante tutto il w-e e mentre andavo a scuola speravo di trovarci un'inondazione, una disinfestazione. o un'occupazione. in genere questo non succedeva e mi portavo il magone fin su in classe, fino all'ultima campanellstamattina il magone me lo sono portato appresso fino alla classe di momo, mentre riempivo il suo cassettino di pannolini lavabili, mentre posavo le sue scarpette nuove sulla gratella apposita, mentre attaccavo il suo zainetto alla gruccetta col suo nome e vi infilavo anche il suo giacchetto a righe. il magone mi ha chiuso la gola quando l'ho lasciato alla sua educatrice e ho tirato via il braccio perché lui perdesse la presa della mia manica, piangendo e fissando il suo sguardo bagnato verso di me che andavo via.
e il magone ce l'avevo ancora quando un deficiente, mentre dipingevo un perfetto parcheggio in tre manovre sotto casa, torna a controllare la sua auto ferma dietro la mia entrante e fa cenni con le mani perché facessi piano, nonostante non gli avessi neppure sfiorato l'auto, nonostante non avessi dato segni di squilibrio alla guida, nonostante avessi la freccia e in nessuna maniera avessi fatto intendere di avere problemi nella guida e ancor meno nei parcheggi. il deficiente ha continuato a blaterare di far piano con quell'aria di sufficienza e arroganza da schiaffi. io sono scesa e gli ho augurato buon lunedì mattina.
lui è rimasto basito, il deficiente.
probabilmente non immaginava che una donna potesse parcheggiare un'auto grande il doppio della sua senza dare le classiche bottarelle avanti e indietro. ma tant'è.
la mia flemma nella reazione (assolutamente non da me e dovuta al suddetto magone) era solo fittizia, infatti non appena voltato l'angolo, avendo visto due vigilesse sono andata a sollecitare un intervento in quella via dietro l'angolo.
il deficiente senza mostrare alcun permesso, sostava su un parcheggio per disabili.
oltre ad essere altamente scorretto verso il disabile che ne avesse dovuto usufruire, avrebbe lasciato tutto un posto vuoto perché io avessi parcheggiato comodamente senza neanche una manovra, il deficiente.
quando ce vo', ce vo'.
e un pochino il magone si è lenito.

14 commenti:

PaolaFrancy ha detto...

tutto questo non ha prezzo, vero?
in fondo, qualsiasi cosa che ti faccia passare il magone non ha prezzo.
come rivedere momo, no?

ciao! paola

Marlene ha detto...

Come si dice chiodo scaccia chiodo..no scherzo però mi è piaciuta la contro mossa al deficente.
Momo si sarà divertito tantissimo oggi, ne sono sicura. CIao ciao

bismama 2.0 ha detto...

Non è un gran bel lunedì. Aria malinconica in giro per tutta la mommyblogsfera....mah!

Nuvole ha detto...

magistrale.

comunque a roma secondo me è pure peggio che in qualunque altra città, ti fagocita proprio. traffico, fretta, caos...il fine settimana sembra un'oasi di salvezza.

coraggio, momo starà sempre meglio...lui ha dalla sua che si riprende subito.

baci!

Maria Chiara ha detto...

...e quando ce vò, ce vò.
e poi oggi è lunedì, e si ti girava così...
:-)

Cocchina ha detto...

che nervoso quello che si mettono sui posti riservati ai disabili!!! vorrei essere incivile e rigargli la macchina, invece mi limito a guardarli male!

Camomilla ha detto...

Grandiosa!
gliel'hanno fatta la multa poi?!
spero proprio di si!!!

diana ha detto...

ma che bello che al tuo nido prendono i lavabili....io per calmare il magone a volte li faccio portare al nido dal papà!!!

MrsApple ha detto...

Doppia lezione di vita... prima l'augurio del buon lunedì e poi i vigili!!! Grandissima Caia!!! Queste sì, son cose che fanno passare i magoni, come quando si riesce ad avere una bella risposta pronta, tagliente e ironica in certe diatribe!!!

Trasparelena ha detto...

Brava x il vigile, e pure per il parcheggio, perchè io per i parcheggi son negata :-(

Tatina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tatina ha detto...

Da un po' di tempo penso a cosa scrivere sul volantino da lasciare a chi parcheggia nel posto dei disabili... in bocca al lupo per Momo...!!!

kriegio ha detto...

E così si fa!! Così impara! Buona settimana
Kriegio

caia coconi ha detto...

@diana sì sono stati molto disponibili, anche se ogni tanto, data la mancanza di abitudine, me l'hanno mandato a casa con il panno senza mutandina impermeabile e mi hanno fatto un disastro... ma apprezzo la buona volontà!!!
cmq stamattina è andato col papà :)

@tutti diaciamo che sono anch'io soddisfatta della reazione, ma devo ammettere che non è da me. io, purtropppo, sono in genere molto fumantina, urlo e sbraito e mi incavolo da morire. e infatti il MaritoApprensivo talvolta teme per la mia incolumità (qualcuno potrebbe venir fuori con un randello). :D